Caricamento in corso...
28 dicembre 2015

Ogni età ha il suo dubbio… e il ginecologo può risolverlo

print-icon
ori

Getty Images

Dalla contraccezione alla fertilità, passando per la gravidanza e la menopausa, fino ad arrivare al numero di controlli annuali, ecco i consigli degli esperti per le donne dall’adolescenza alla vecchiaia

Dal menarca alla terza età una donna deve avere sempre al suo fianco un prezioso alleato: il ginecologo. Oltre ad aiutarti a mantenere in salute il tuo organismo, può risolvere molti tuoi dubbi. Vediamo i principali:

 

Adolescenza: quale contraccettivo devo utilizzare? - E’ una scelta importante e puoi chiedere consiglio allo specialista. Esistono infatti molti metodi e ognuno possiede delle caratteristiche specifiche. Lui saprà indicarti qual è il più adatto a te. Non aver paura di chiedergli informazioni. 

 

Età adulta: riuscirò a rimanere incinta? - L’età media delle madri italiane si sta sempre più alzando e quindi è fondamentale seguire stili di vita sani per preservare il benessere del proprio apparato riproduttivo. Se un figlio non dovrebbe arrivare dopo qualche tentativo … non ti preoccupare. Si parla di infertilità solo dopo che i partner non riescono ad ottenere un concepimento dopo 12/24 mesi di rapporti mirati non protetti. 

 

Cosa devo fare durante la gravidanza? - Tranquilla c’è il ginecologo! Ricordati che entro la decima settimana deve essere fissato il primo appuntamento con il medico (o con l’ostetrica). In questo modo è possibile pianificare l’assistenza. Oltre agli esami e test sarà lui a dirti cosa devi fare nei fatidici nove mesi (medicinali, dieta, attività da evitare …)

 

La menopausa sarà un inferno? - Assolutamenteno! Spossatezza, vampate di calore, irritabilità, alterazioni del metabolismo sono alcune delle conseguenze legate al calo degli ormoni femminili (gli estrogeni), che esercitano un effetto protettivo sull’organismo femminile. Questi cambiamenti fisiologici non ti devono spaventare. Sono controllabili: attraverso la prevenzione primaria (stili di vita sani) e secondaria (screening e diagnosi precoce). Per maggiori informazioni vai su www.menopausamenomale.org e scopri i consigli della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO)

 

Dopo i 65 anni bisogna ancora fare il pap-test? - Sì, la prevenzione del carcinoma del collo dell’utero non ha età. L’esame può essere eseguito ogni 2-5 anni.

 

Quanti controlli ginecologici all’anno? - “A partire dalla pubertà ogni donna deve sottoporsi ad una visita ginecologica almeno una volta l’anno - afferma il prof. Paolo Scollo presidente nazionale SIGO - Quando vengono utilizzati contraccettivi, può essere necessaria una maggiore frequenza, soprattutto all´inizio. Attraverso questi controlli è possibile esaminare in modo approfondito lo stato di salute dell’apparato genitale e preservare la possibilità di avere gravidanze. Possiamo diagnosticare, curare e prevenire molte patologie come infezioni e malattie sessualmente trasmissibili, il tumore del seno e del collo dell’utero, disturbi cardiovascolari ed osteoporosi”.

 

Tutti i siti Sky