Caricamento in corso...
06 febbraio 2009

Sabato di fuoco per Italrugby. Bergamasco: sono preoccupato

print-icon
esu

L'esultanza dei fratelli Bergamasco sarebbe molto gradita anche sabato contro l'Inghilterra

SEI NAZIONI. La nazionale azzurra di rugby è a Londra sotto la neve per il match d'esordio di sabato a Twickenham contro i vicecampioni del mondo dell'Inghilterra. Il mediano: c'è bisogno di una buona prova da parte mia.LA GALLERY AZZURRA

VAI SUBITO AL FORUM DEL RUGBY

Mark Lawrence, 44enne sudafricano, arbitrerà domani Inghilterra-Italia, gara valida per la  prima giornata del 6 Nazioni. Lawrence è il direttore di gara internazionale in attività ad avere arbitrato il maggior numero di test-match dell'Italia: domani fischierà per la settima volta in un match degli azzurri. Il primo incontro del fischietto sudafricano con l'Italia risale al tour estivo del 2000 nel Pacifico del Sud: allora l'Italia venne sconfitta 43-9 dalle Isole Fiji. Molto più positivo l'esito dell'ultima gara degli azzurri diretta da Lawrence, nel giugno del  2005 a Cordoba dove l'Italia conquistò per la prima volta una vittoria esterna sull'Argentina imponendosi per 29-30. Nel suo palmares arbitrale, la finale di Currie Cup 2007 e quella del Super 14 2008.

La nazionale azzurra di rugby è intanto a Londra, i ragazzi di Nick Mallett sono sbarcati nella serata di ieri. La capitale inglese si è presentata a Parisse e compagni coperta da un sottile strato di neve e con una temperatura di poco al di sopra dello zero. Le condizioni meteo avverse hanno costretto lo staff della Nazionale a riprogrammare la giornata di oggi, vigilia del primo turno del 6 Nazioni contro l'Inghilterra: con il prato di Twickenham coperto dai teloni termici necessari a preservarlo per il match di sabato, il captain's run di oggi è stato spostato negli impianti del St.Mary's College, a pochi minuti di distanza dall'albergo di Richmond che ospita gli Azzurri.

Dopo l'allenamento delle 13.30, ci sarà l'ultimo impegno ufficiale della prima settimana del 6 Nazioni: la conferenza stampa pomeridiana che concluderà l'avvicinamento al match con i vice-campioni del mondo dell'Inghilterra.L'attesa dell'Italia per la partita è tutta nelle parole di Mauro Bergamasco. Il flanker, trasformato mediano di mischia dal ct Nick Mallett per l'occasione, poco prima del volo da Fiumicino si era detto "più preoccupato che eccitato. C'è bisogno di una buona prova da parte mia per non penalizzare il grosso lavoro che fanno i miei compagni. Devo cercare di metterli a proprio agio e so che mi aiuteranno. Di questo sono sicuro". La conferma, semmai ce ne fosse stato bisogno, arriva da Martin Castrogiovanni che, dopo una lunga assenza a causa di diversi problemi fisici, torna in azzurro e lo farà dal 1'. "Non mi aspettavo di partire titolare, ammetto di non essere nella forma migliore- ha spiegato-. Sabato dovremo tutti aiutare Mauro: dovremo cercare di fare più male possibile ai nostri avversari. Mi troverò a sfidare Sheridan? Contro non ci ho mai giocato, ma le sfide mi piacciono molto. La prova della mischia sarà fondamentale, dovremo cercare di essere molto aggressivi".

Intanto, Danny Care è dato ufficialmente out per la partita di domani. Il mediano di mischia dell'Inghilterra, infatti, non ha recuperato da un infortunio ai legamenti della caviglia destra riportato martedì in allenamento. Martin Johnson, precauzionalmente, aveva convocato Harry Ellis che inizialmente era stato tenuto fuori dai 22: una volta ufficializzata l'indisponibilità di Care, sarà proprio lui a sostituirlo con la maglia numero 9. Ben Foden partirà dalla panchina come alternativa.

Tutti i siti Sky