Caricamento in corso...
07 febbraio 2009

Little Italy a Twickenham, l'Inghilterra stravince

print-icon
Nic

Partenza disastrosa per l'Italia nel Sei Nazioni: gli azzurri subiscono una sconfitta pesante a Twickenham

SEI NAZIONI. Gli azzurri accusano una pesante battuta d'arresto, all'esordio, contro la nazionale dei Tre Leoni. La formazione di Mallett subisce sin dall'inizio raccimolando 11 punti contro i 36 degli inglesi. GUARDA LA GALLERY

Ipotizzare una vittoria sarebbe stata, forse, un'assurdità, credere in una prestazione confortante, invece, era il legittimo auspicio della vigilia. L'Italia, tuttavia, ha deluso le aspettative eccetto che per gli ultimi dieci minuti finali quando Mirko Bergamasco ha salvato l'onore fissando il punteggio finale su un meno amaro 36-11. L'Inghilterra vince, facilmente a Twickenham, contro una squadra, quella di Mallett, apparsa lontana dalla condizione dei giorni migliori. Gara a senso unico nella prima frazione con gli inglesi già in meta dopo 1' di gioco e sul 12-0 dopo appena 15'.

Troppi gli errori, specie in touche, concessi dagli azzurri ai solidi avversari, precisi nei placcaggi e velocissimi nelle ripartenze alla mano. Prima frazione di gioco chiusa con un netto 22-6 e ripresa aperta da un dominio territoriale che solo il carattere degli azzurri non ha consentito di trasformarsi in una vera e propria disfatta. Ultimi dieci minuti di furore per gli azzurri conditi dalla meta di Bergamasco, e l'ennesima inglese, a chiudere definitivamente i giochi. Contro l'Irlanda, il 15 Febbraio occorrerà davvero un'altra Italia

Neanche il tempo per l'arbitro Mark Lawrence di fischiare la fine di Inghilterra-Italia che Sergio Parisse è già con la testa a domenica 15 quando al Flaminio arriverà l'Irlanda. Troppo brutta la squadra azzurra vista a Londra, battuta 36-11: "Nel primo tempo abbiamo sofferto in mediana, abbiamo sbagliato nella trasmissione del pallone - ha detto il capitano azzurro - E tutti ci prendiamo le nostre responsabilità. Nel secondo tempo è andata meglio, abbiamo fatto anche buone cose: proprio da queste dovremo ripartire, dobbiamo lavorare per fare meglio con l'Irlanda. Mauro Bergamasco sostituito alla fine del primo tempo? Non lo so, vorrei evitare di parlarne a caldo. Il ct ha fatto la sua scelta, tutti ci prendiamo le nostre responsabilità, anche noi giocatori. Purtroppo le cose non sono andate come pensavamo. In campo già tra una settimana? E' meglio, ora abbiamo un giorno per recuperare e poi lavoreremo per cercare di vincere contro l'Irlanda".

Tutti i siti Sky