Caricamento in corso...
20 febbraio 2009

Italia, riecco Marcato: l'uomo in più per battere la Scozia

print-icon
and

Andrea Marcato al calcio piazzato vincente nell'ultima partita del Sei Nazioni della scorsa stagione tra Italia e Scozia

SEI NAZIONI. Domenica sarà in ritiro a Roma per preparare la trasferta in programma il 28 febbraio. Nel Sei Nazioni 2008 segnò il drop decisivo proprio nel successo con gli scozzesi: "Sono pronto, ho voglia di tornare in mischia"

COMMENTA SUBITO NEL FORUM DEL RUGBY

E' l'uomo vittoria dell'Italia di Nick Mallett. Non fosse altro perché proprio lui, Andrea Marcato, ha firmato i due unici successi azzurri da quando l'ex ct del Sudafrica ha preso la guida della Nazionale. Nel Sei Nazioni 2008, era il 15 marzo, segnò il drop decisivo nel successo con la Scozia (23-20, a Roma), mentre il 28 giugno a Cordoba firmò i punti del sorpasso sull'Argentina (trasformò la meta di Ghiraldini, l'Italia vinse 13-12). Quest'anno il Sei Nazioni di Marcato non è praticamente ancora iniziato. In tutto appena 29 minuti, tutti giocati nel primo tempo con l'Inghilterra fino al colpo alla tempia che lo ha costretto anche a dare forfait con l'Irlanda. Finalmente il rientro, da domenica sarà in ritiro a Roma per preparare la trasferta in Scozia in programma il 28, terzo turno del Sei Nazioni.

"Sto bene- ha detto il mediano di apertura - L'ultima visita l'ho fatta lunedì, ed è tutto a posto. Da domenica posso ricominciare a fare tutto come prima. Ora sono un po' curioso di tornare nel gruppo. Ho lasciato i ragazzi mercoledì prima della partita con l'Irlanda, li ho risentiti domenica subito dopo e, ovviamente, non mi sembravano molto felici. Ora troviamo la Scozia, partita più importante di quanto si possa pensare. Il nostro gruppo è un mix tra giovani ed esperti: dobbiamo stringerci tra noi, aiutarci l'uno con l'altro. E io sono pronto".

Tutti i siti Sky