Caricamento in corso...
16 marzo 2009

Sei Nazioni, Italia già al lavoro: sabato c'è la Francia

print-icon
pau

Paul Griffen prosegue il lavoro di recupero dopo il trauma all'emitorace riportato sabato contro il Galles

Gli azzurri hanno cominciato la preparazione al match in programma sabato a Roma contro la Francia e valido per l'ultima giornata del torneo. Paul Griffen, che aveva riportato sabato un trauma all'emitorace, prosegue il proprio lavoro di recupero

COMMENTA NEL FORUM DEL RUGBY

L'Italrugby torna al lavoro dopo la sconfitta subita sabato contro il Galles. Gli azzurri hanno cominciato la preparazione al match in programma sabato a Roma contro la Francia e valido per l'ultima giornata del 6 Nazioni. Stretching e spin-bike hanno aiutato i giocatori del ct Nick Mallett a smaltire la fatica prima di partecipare alla riunione di video-analisi della partita con il Galles.

Nel pomeriggio, allenamento sul campo a ranghi completi: il mediano di mischia azzurro Paul Griffen, che aveva riportato sabato un trauma all'emitorace, prosegue il proprio lavoro di recupero, seguito dal medico di squadra Roberto Pozzoni. Nelle prossime ore sarà possibile valutare la disponibilità del 34enne del Cammi Calvisano in vista dell'ultima giornata del torneo. Domani doppia seduta di allenamento sul campo per poi usufruire, mercoledì, di un'intera giornata di riposo.

L'Irlanda che sale al quarto posto è invece la novità più importante del ranking dell'Irb, dopo il quarto turno del Sei Nazioni. La squadra di Declan Kidney, che ha battuto anche la Scozia conquistando la quarta vittoria di fila, ha infatti scavalcato Argentina e Galles. Quest'ultimo, che a fatica ha battuto l'Italia a Roma, ha superato proprio i sudamericani, che pagano inevitabilmente l'attuale inattività: i campioni in carica del Sei Nazioni sono ora quinti. Giù la Francia, che torna ottava dopo il brutto ko con l'Inghilterra. Invariata la posizione dell'Italia, dodicesima.

Tutti i siti Sky