Caricamento in corso...
27 marzo 2009

Sei Nazioni deludente, a pagare è lo staff di Mallett

print-icon
mal

Nick Mallett resterà alla guida della Nazionale di rugby, a pagare un deludente Sei Nazioni saranno i suoi collaboratori

Le cinque sconfitte su altrettanti incontri dell'Italrugby potrebbero costare caro ai collaboratori del tecnico azzurro. In partenza Orlandi e Cariat: al loro posto potrebbero arrivare Landreau e De Carli

COMMENTA NEL FORUM DEL RUGBY

Il Sei Nazioni dell'Italia, cinque sconfitte su altrettanti incontri, con ogni probabilità porterà a dei cambiamenti nello staff tecnico guidato da Nick Mallett. Sembrano infatti sul piede di partenza sia Carlo Orlandi, coach degli avanti, che Jean-Philippe Cariat, quello dei trequarti. Novità al riguardo dovrebbero uscire il 3 e 4 aprile dal Consiglio federale in programma a Parma. Non mancano ovviamente le indiscrezioni. Sono almeno un paio, di cui una arriva dalla Francia, dove la stampa specializzata scrive che Fabrice Landreau, attuale allenatore degli avanti dello Stade Français, starebbe valutando un'offerta che gli sarebbe arrivata dall'Italia. Su di lui ci sarebbe però anche il Grenoble, formazione di seconda divisione. Si dice che potrebbe prendere il posto di Cariat e non di Orlandi.

L'altra ipotesi riguarderebbe Giampiero De Carli, attualmente nello staff tecnico del Calvisano. "Sarei lietissimo - ha detto l'ex pilone azzurro - di tornare in Nazionale. Sarebbe un onore, per me un motivo di grande orgoglio proprio come quando fui convocato per la prima volta in azzurro. Il contratto con il Calvisano? Ho ancora due anni, ma sono convinto che la società non avrebbe problemi a lasciarmi andare, sarebbe un motivo di vanto anche per loro". De Carli ha giocato in Nazionale per 32 volte: indimenticabile la sua meta alla Scozia del 5 febbraio del 2000, nella prima gara dell'Italia nel Sei Nazioni.

Tutti i siti Sky