Caricamento in corso...
10 aprile 2009

Funerali in Abruzzo, maglia azzurra sulla bara di Sebastiani

print-icon
fun

Una maglia della Nazionale di Rugby è stata appoggiata sulla bara del povero Lorenzo Sebastiani

Nel corso della cerimonia funebre per le vittime del terremoto sul feretro del giovane rugbista, è stata appoggiata la maglietta della Nazionale. Non ce l'ha fatta a stare seduto il compagno Dario Pallotta che è stato colto da un pianto irrefrenabile

Partecipa alla gara di solidarietà SKY per l’Abruzzo

Leggi tutti gli aggiornamenti sul sisma in Abruzzo

Segui SKY Tg24 in diretta live su internet

Guarda le fotogallery

Non ce l'ha fatta a stare seduto durante la cerimonia funebre quello che ormai viene chiamato il 'gigante buono' ossia Dario Pallotta, il giocatore de L'Aquila rugby che la notte tra domenica e lunedì scorso, dopo il violento terremoto, portò in salvo tre anziani da un'abitazione crollata. Durante i funerali questa mattina Dario è stato colto da un pianto irrefrenabile, si è alzato e si è allontanato dalla folla per raccogliersi in solitudine. Il giocatore de L'Aquila rugby è rimasto profondamente segnato dalla morte del suo amico e compagno di squadra, il pilone Lorenzo Sebastiani, rimasto sotto le macerie. Tutta la squadra del L'Aquila rugby è qui, stretta attorno al dolore dei familiari di Sebastiani e delle vittime del tremendo terremoto.

Sulla bara di Lorenzo Sebastiani, il giovane promessa del rugby italiano, è stata appoggiata la maglietta della Nazionale. Sebastiani, pilone de L'Aquila rugby, è morto nel crollo della sua abitazione sventrata dal terremoto del 6 aprile scorso. La bara di Sebastiani è allineata insieme ad altre 204 davanti all'altare di piazza d'arni della scuola allievi ispettori della guardia di finanza de L'Aquila, dove si sono celebrati i funerali di stato delle vittime del sisma.

Tutti i siti Sky