Caricamento in corso...
09 novembre 2009

Placcaggio

print-icon
pla

Chi lo subisce lo teme, chi lo fa lo soffre. L'emblema del sacrificio è l'estremo tentativo di fermare il giocatore lanciato con il pallone in mano. Vale tutto, tranne...

Il placcaggio è il tentativo di un giocatore di arrestare fisicamente il movimento dell'altro giocatore. E' concesso solamente sul giocatore che ha la palla ed è concesso dal busto ai piedi, altrimenti è fallo. Se il placcatore tende a "ribaltare" il placcato sollevandolo completamente da terra, deve necessariamente accompagnarlo nella caduta, questa costrizione è stata recentemente inserita nel regolamento, infatti in passato non era un'operazione obbligata.I giocatori che non hanno il possesso della palla non devono subire ostruzioni di alcun tipo. Quando un giocatore è placcato e ha almeno un ginocchio a contatto col terreno o è seduto o è sopra un altro giocatore a contatto col terreno deve necessariamente:
Passare la palla
Lasciare la palla
Spostarsi dalla palla
Segnare una meta (nel caso il placcaggio sia avvenuto in prossimità della linea di meta)

Tutti i siti Sky