Caricamento in corso...
14 novembre 2009

Mallett e Parisse felici a metà: bel match, ma l'arbitro...

print-icon
ita

L'ingresso degli azzurri a San Siro dà il via all'attesissimo match amichevole

Il ct e il capitano dell'Italia contenti per la prestazione contro gli All Blacks a San Siro, davanti a ottantamila spettatori, ma delusi per la mancata assegnazione della meta tecnica: "A parti invertite l'arbitro l'avrebbe data". GUARDA GLI HIGHLIGHTS

COMMENTA NEL FORUM DEL RUGBY

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DEI TEST MATCH

Il ct azzurro Nick Mallett è da una parte soddisfatto per la gara dell'Italia contro gli All Blacks e dall'altra è un po' amareggiato per l'arbitraggio, soprattutto nel finale quando ha ripetutamente negato una meta tecnica agli azzurri. Nel dopo match la sua disamina del match è equilibrata e mette in evidenza i due aspetti. "Ho visto la squadra giocare come a giugno, anche in difesa. Gli All Blacks hanno calciato tantissimo e questo è un indiretto grande complimento alla nostra difesa - ha detto Mallett -. Mi dispiace per il risultato, ma alla fine abbiamo avuto una grande opportunità di segnare la meta". Mallett commenta anche l'arbitraggio, anche se vuole evitare polemiche. "Mi viene difficile criticare pubblicamente un arbitro, ma mi chiedo se l'Italia fosse stata in difesa e la Nuova Zelanda in attacco, l'arbitro avrebbe concesso quattro opportunità senza meta tecnica? Penso che negli ultimi 5' sarebbe stato molto duro con l'Italia". Adesso il ct azzurro gira pagina e vuole pensare al match contro il Sudafrica in programma sabato prossimo. "Alla gara di Udine reputo grande importanza anche se cambieremo 6-7 giocatori. Sarà difficile perché hanno perso contro la Francia e vorranno fare una grande gara contro di noi", ha concluso Mallett.

E alla decisione dell'arbitro pensa per un attimo anche il capitano di questa nazionale, Sergio Parisse. "Rimane un bellissimo, grandissimo ricordo, accompagnato da una sensazione amara perché li abbiamo messi sotto in mischia tutta la gara, l'arbitro alla fine ha dato tanti calci e nessuna meta tecnica, nessuna decisione. Sono deluso dall'arbitraggio, ma contento perché c'era San Siro pieno. Complimenti ai miei compagni, tutti grandi ragazzi che come al solito lasciano tutto in campo". "Non voglio fare alcuna polemica sull'arbitraggio - ha precisato Parisse -, parlo solo un po' degli ultimi 10', li abbiamo messi sotto in mischia; ecco, un calcio ci sta, il secondo anche, il terzo lo sopporti, ma alla quarta volta l'arbitro deve prendere una decisione. Questo ci ricorda che anche gli arbitri sbagliano". Il futuro dell'Italia, dopo questo match, è ancora più roseo. "L'Italia ricomincia da qui, quest'estate abbiamo dimostrato che anche contro gli All Blacks potevamo giocarcela, abbiamo dimostrato di avere una delle mischie più forti del mondo".


LE FOTO DEGLI ALL BLACKS ALL'ARENA DI MILANO

LE FOTO DELLE MODELLE A CENA DAGLI ALL BLACKS

Tutti i siti Sky