Caricamento in corso...
15 novembre 2009

Bergamasco: "Grazie San Siro, col Sudafrica nuova battaglia"

print-icon
mau

Mauro Bergamasco placcato da So'oialo nel match perso dagli azzurri contro gli All Blacks 20-6

Il flanker dell'Italia torna sulla bella cornice di pubblico del Meazza nel match contro gli All Blacks: "Non potevamo chiedere di più". Sabato sfida agli Springboks: "Vengono da due ko e saranno carichi", dice MacLean. GUARDA LE FOTO E GLI HIGHLIGHTS

COMMENTA NEL FORUM DEL RUGBY

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DEI TEST MATCH

Orgogliosi per la buona prova contro gli All Blacks ma con la testa al prossimo match contro il Sudafrica. Gli azzurri del rugby, in partenza per Sacile (Udine), hanno ancora negli occhi gli spalti del Meazza: "Ringraziamo il pubblico di San Siro e i tanti che ci hanno seguito in tv" ha detto Mauro Bergamasco.

"Non potevamo chiedere di più - ha continuato il flankler azzurro - ci abbiamo messo qualche ora per capire quello che era successo ma abbiamo avuto conferma del carattere e della personalità di questa squadra".

Riguardo alla meta tecnica non concessa, nessuna polemica: "E' una decisione dell'arbitro" taglia corto Luke MacLean, che poi aggiunge "abbiamo avuto qualche opportunità per andare in vantaggio ma non l'abbiamo saputa prendere". Gli azzurri si sono concessi un post partita senza eccessi e questa mattina hanno fatto colazione nella hall dell'albergo mischiandosi agli altri ospiti.

Il pensiero è gia alla gara di Udine contro i campioni del mondo del Sudafrica: "Sarà una battaglia ancora più intensa" avverte Mauro Bergamasco e MacLean conferma: "Vengono da due sconfitte e saranno caricatissimi, ma noi daremo tutto".

Tutti i siti Sky