Caricamento in corso...
22 febbraio 2010

Troncon: "Voglio una bella Italia"

print-icon
ita

Sole salta in touche e batte la linea inglese (foto AP)

Domani la lista dei 24 convocati. Anche Del Fava dovrebbe recuperare per la sfida contro la Scozia, intanto l'ex mediano azzurro motiva i suoi: "il risultato sarà la conseguenza di quello che faremo in campo."

GUARDA IL TABELLINO DI ITALIA - INGHILTERRA

GUARDA LE FOTO DELLA PARTITA

SCOPRI LO SPECIALE RUGBY

SCOPRI TUTTE LE PARTITE DEL 6 NAZIONI SULLA GUIDA TV


Video-analisi, palestra e allenamento collettivo per la Nazionale Italiana Rugby nella prima giornata di raduno in vista della terza giornata dell’RBS 6 Nazioni che sabato 27, allo Stadio Flaminio di Roma (ore 14.30, diretta Sky Sport 2) metterà Ghiraldini e compagni davanti alla Scozia. Domani, dopo l’allenamento mattutino, il CT Nick Mallett porterà da trenta a ventiquattro la rosa di convocati per il sedicesimo scontro diretto contro gli highlanders: oggi gli Azzurri hanno preso tutti parte regolarmente all’allenamento, compreso il seconda linea dell’MPS Viadana, Carlo Del Fava, sottoposto solo dieci giorni fa ad intervento chirurgico al menisco mediale.

Come ogni lunedì, intanto, i due assistenti allenatori dell’Italia, Alessandro Troncon e Carlo Orlandi, hanno incontrato la stampa presente in raduno.

“E’ stato importante – ha detto Troncon – toccare con mano la presa di responsabilità di tutta la squadra in occasione della partita con l’Inghilterra: abbiamo fatto le scelte giuste e abbiamo reagito in modo efficace al gioco degli inglesi. E’ un punto di partenza importante per continuare a lavorare in vista della partita con la Scozia. Dobbiamo fare una bella partita, continuare a fare progressi dopo le prime due giornate, giocare in modo sempre più competitivo: il risultato, sabato, sarà la conseguenza di quello che faremo in campo”.

“La Scozia – ha aggiunto Orlandi – è un’ottima formazione, che produce un grande volume di gioco anche se talvolta non riesce ad essere efficace. Noi dovremo essere bravi a proseguire nella nostra crescita, troveremo di fronte un avversario deluso dalla sconfitta maturata nei minuti finali contro il Galles ma anche reduce da un novembre di alto livello, nel quale ha battuto l’Australia. Cuttitta allenatore della loro mischia? Ci siamo visti a Roma l’altro giorno alla proiezione del match di Grenoble in Campidoglio, non ci incontravamo da tempo. Abbiamo parlato molto, ma lasciato il rugby da parte”.

Tutti i siti Sky