Caricamento in corso...
26 febbraio 2010

E' l'ora di Invictus, la poesia che diventò epopea del rugby

print-icon
mat

Matt Damon e Morgan Freeman: con Invictus, Clint Eastwood punta all'Oscar

LIA CAPIZZI ce lo racconta: non è una biografia e nemmeno un film di sport. Da oggi arriva nei cinema la storia di Mandela e di una partita che cambiò la Storia e lo sport. Nello stadio che, a giugno, ospiterà Lippi e gli azzurri. GUARDA I VIDEO E LE FOTO

SCOPRI LO SPECIALE RUGBY

di Lia Capizzi

Non è una biografia, e nemmeno un film di sport. Lo dice Clint Eastwood: "E' il mio sogno". Raccontare la storia di un uomo che coincide con un evento sportivo. La Coppa del Mondo di rugby, nel 1995, organizzata dal Sudafrica per gentile omaggio a Nelson Mandela, eletto un anno prima presidente della Repubblica, lui che nella prigione di Robben Island giocava a calcio come unica gioia. Perchè il calcio era il passatempo dei neri, mentre il rugby era la passione dei bianchi.

Un odio, un divario netto quanto l'apartheid che per più di un decennio aveva isolato, tenuto lontano il Sudafrica, ospite non gradito agli occhi del mondo dello sport. Una nazionale che parte come simbolo di divisione e poi diventa strumento di integrazione: 24 giugno 1995, la vittoria sugli All Blacks in finale, un presidente di colore che indossa la maglia di un capitano boero, e per strada per la prima volta bianchi e neri che si abbracciano.

E' la partita che cambia una nazione. Così come ha dovuto cambiare inquadrature Clint Eastwood. Con la palla ovale difficile fingere. E a quasi 80 anni si è messo a studiare, puntiglioso, le regole di uno sport che non conosceva. Nuove angolazioni, telecamere dotate di lenti speciali, anche per far sembrare più alto e grosso Matt Damon. Un film che ha il titolo di una poesia, Invictus di William Henley, la preferita di Mandela, e che poesia diventa nella interpretazione educata, quasi fragile, di Morgan Freeman alias Madiba Mandela.

ALAN BATES RECITA INVICTUS



E lo stadio è lo stesso Ellis Park di Johannesburg dove a giugno giocherà l'Italia di Marcello Lippi contro l'Egitto. Dove si disputeranno semifinale e finale dei prossimi Mondiali di Calcio. In un Sudafrica che nel frattempo non è ancora diventato il paese dei sogni, ma che continua a sognare di migliorare. Usando come mezzo, sempre lo sport.

Guarda anche:
La fotogallery del film
L'intervista a Clint Eastwood
L'intervista a Morgan Freeman
Clint Eastwood Forever: la gallery

Tutti i siti Sky