Caricamento in corso...
28 ottobre 2010

Mallett: "Questa la mia Nazionale più completa"

print-icon
nic

L'allenatore della Nazionale di Rugby Nick Mallett

Il tecnico sudafricano in occasione della presentazione dei test match della nazionale italiana contro Argentina, Australia e Isole Fiji: "Grazie alla Celtic League i giocatori azzurri hanno una visione del rugby più internazionale. Stiamo crescendo".

Guarda gli highlights della Heinken Cup 2010-2011

Nick Mallett, dal 2007 sulla panchina dell'Italia, ha in mano "la Nazionale più completa" della sua gestione, a due settimane dal consueto trittico di test match che inaugura una stagione in cui gli azzurri saranno protagonisti al Sei Nazioni e al Mondiale in Nuova Zelanda.

"L'approdo delle squadre italiane in Celtic League mi aiuta molto, perchè i giocatori di Treviso e Viadana hanno preso più confidenza con il rugby di primo livello internazionale - ha spiegato Mallett alla presentazione dei test match a Milano -. Ora l'Italia è completa in tutti i reparti. Abbiamo qualche problema nella posizione di n.10 ma Gower ci garantisce esperienza". Fra i convocati azzurri ci sono giovani come Sgarbi, Benvenuti, Ghirardini e Derbyshire, in cui Mallett crede molto. E poi esperti di cui si fida ciecamente, come Lo Cicero, Castrogiovanni e Parisse, "il flanker piu' forte al mondo".

La prima prova sarà il 13 novembre con l'Argentina allo stadio Bentegodi di Verona, che come Firenze, il 20 novembre, contro l'Australia, e Modena, il 27 contro le Isole Fiji, ospita l'Italrugby per la prima volta. "Abbiamo scelto queste città per divulgare il nostro sport", spiega il presidente della Federugby Giancarlo Dondi, che punta a "vincere almeno 2 test su 3, anche perchè i risultati contribuiscono a definire le pool dei mondiali e dobbiamo arrivare fra le prime 10 per avere avversari meno ostici in Nuova Zelanda".

Tutti i siti Sky