Caricamento in corso...
07 febbraio 2011

Italrugby: fiducia per il recupero di Parisse

print-icon
par

Sergio Parisse in azione contro l'Irlanda (Getty)

Il capitano, insieme a Barbieri, ha lavorato ancora a parte in vista del match di sabato con l'Inghilterra, valido per il secondo turno del Sei Nazioni. Nel frattempo Firenze si candida per ospitare il torneo nel 2012. LE FOTO

Guarda gli highlights della Heinken Cup 2010-2011

Sfoglia l'album del rugby

Con la beffarda sconfitta nell'esordio con l'Irlanda alle spalle, l'Italrugby ha ripreso il lavoro in palestra in vista della seconda giornata del Sei Nazioni che vedrà gli azzurri impegnati a Londra con l'Inghilterra.

All’allenamento pomeridiano hanno preso parte 23 giocatori, con il flanker Robert Barbieri che ha ripreso a lavorare a parte così come capitan Sergio Parisse, a cui sabato è stata nuovamente suturata la ferita alla mano sinistra ma sul cui recupero in vista del match di Twickenham lo staff medico si è detto ottimista.

Alessandro Troncon, che nel tempio londinese fu nominato 'Man of the match' nel 2007, spiega come affrontare il XV vice-campione del mondo: "In vista delle prossime partire dovremo proporre una maggiore alternanza nel gioco dei reparti per poter avere risultati ancor più efficaci - ha spiegato il tecnico dei trequarti azzurri -. Purtroppo a questo livello i dettagli fanno la differenza e lo abbiamo visto sabato una volta di più. Con gli inglesi la maggiore alternanza sarà tanto più necessaria perché gli avanti britannici sono sicuramente più consistenti di quelli irlandesi".

Nel frattempo Firenze si vuole candidare per ospitare il Sei Nazioni 2012. Una mozione che invita sindaco e giunta a "promuovere la candidatura di Firenze per il torneo" è stata approvata dalla quinta  commissione, presieduta da Leonardo Bieber. Il documento era stato  presentato dal consigliere comunale Stefano Di Puccio del gruppo misto.

Commenta nel Forum del Rugby

Tutti i siti Sky