Caricamento in corso...
04 marzo 2011

Scandalo in mischia, corruzione nel rugby australiano

print-icon
spo

Il sito del "The Australian" sullo scandalo corruzione nel rugby australiano (dal sito theaustralian.com.au)

La polizia ha già pubblicato delle immagini, ottenute da una telecamera di sicurezza, che mostrano quattro persone confessare un'ingente scommessa per un risultato pilotato. In manette un giocatore, un ex-atleta e un agente. ALBUM E SPECIALE SEI NAZIONI

Sfoglia l'Album del Rugby

Lo speciale sul Sei Nazioni 2011

Duro colpo per il rugby  australiano. La polizia del luogo ha pubblicato delle immagini, ottenute da una telecamera di sicurezza, che mostrano quattro persone confessare un tentativo di corruzione all'interno della Lega australiana di rugby. Lo scandalo è già costato l'arresto di un giocatore, di un ex-giocatore e di un famoso agente.

Gli uomini affermano di aver scommesso 50 mila dollari che il primo punto della partita Canterbury Bulldogs-North Queensland Cowboys, disputata lo scorso agosto, sarebbe stato realizzato su calcio piazzato. In  quell'occasione, il giocatore dei Bulldogs Ryan Tandy, sul quale ricadono diverse accuse, a due minuti dal fischio d'inizio ha regalato inspiegabilmente un fallo agli avversari.

L'ex-rugbista John Elias e l'agente Sam Ayoub sono invece accusati di frode a danno delle agenzie di scommesse. I tre sono al momento in libertà provvisoria e li attendono dieci anni di carcere.

"Sono accuse gravi, che colpiscono il cuore del gioco ed erodono la fiducia del pubblico", ha dichiarato Arthur Katsogiannin, soprintendente della polizia. Il direttore esecutivo della Lega  Nazionale di Rugby, David Gallop, ha annunciato che nessuno dei  giocatori colpevoli tornerà a gareggiare a livelli professionistici. Parole dure anche dal ministro australiano dello sport, Mark Arbib: "E' una minaccia seria. Abbiamo tolleranza zero. Coloro che sono implicati dovranno sentire il peso della legge".

Guarda anche:
Giappone: raccolti fondi per il terremoto di Christchurch

Commenta nel Forum del Rugby

Tutti i siti Sky