Caricamento in corso...
03 maggio 2011

Italrugby, ufficiale: il nuovo ct sarà il francese Brunel

print-icon
rug

Il francese Brunel sarà il prossimo ct dell'Italrugby alla fine della Coppa del Mondo in Nuova Zelanda in ottobre (Getty)

L'allenatore transalpino prenderà il posto di Nick Mallett sulla panchina della nazionale azzurra. Il cambio avverrà al termine della Coppa del Mondo, in programma in Nuova Zelanda dal 9 settembre al 23 ottobre prossimi. GUARDA L'ALBUM DI RUGBY

Sfoglia l'Album del Rugby

Sarà il francese Jacques Brunel, 57 anni, a prendere il posto di Nick Mallett sulla panchina della nazionale azzurra di rugby. A Mallett era stata comunicata già il 23 aprile scorso la non prosecuzione del contratto. Il cambio avverrà al termine della Coppa del Mondo, in programma in Nuova Zelanda dal 9 settembre al 23 ottobre prossimi. Lo ha reso noto la Federugby, informando di aver raggiunto un accordo di collaborazione tecnica con Brunel.

L'accordo tra il tecnico e la FIR avra' durata quadriennale e portera' Brunel, proveniente dal club transalpino del Perpignan, alla guida della nazionale azzurra per le edizioni del Torneo delle 6 Nazioni dal 2012 al 2015 e sino alla Rugby World Cup "Inghilterra 2015". Il profilo di Brunel e' stato individuato dalla FIR a conclusione di un processo di selezione che ha coinvolto tecnici di comprovata esperienza e fama internazionale. Tra i compiti affidati al nuovo Commissario Tecnico, unitamente alla gestione della Squadra Nazionale nelle finestre IRB, la supervisione tecnico-sportiva di tutta la struttura agonistica federale a partire dalle due franchigie di Magners League sino all'individuazione dei migliori talentigiovanili da sviluppare presso le Accademie federali.

"Siamo soddisfatti di aver raggiunto un accordo con un tecnico del valore di Brunel, un allenatore che ha ottenuto grandi risultati sia come responsabile degli avanti della Nazionale francese che alla guida del Perpignan, che nel 2009 ha condotto al titolo di
campione di Francia inseguito per 54 anni dal club catalano", ha dichiarato il presidente della FIR Giancarlo Dondi.

"Crediamo fortemente nelle capacita' professionali ed umane di Brunel, che gia' in passato avevamo avuto modo di conoscere ed apprezzare, ed insieme a lui vogliamo lavorare per continuare a sviluppare il rugby italiano di alto livello affidandogli compiti prestigiosi ed importanti sia all'interno che all'esterno del campo da gioco. Abbiamo deciso di ufficializzare il suo ingaggio con sei mesi di anticipo per dare un segnale di chiarezza a tutto l'ambiente. Desidero ringraziare di cuore Nick Mallett per il grande lavoro svolto alla guida dell'Italia in questi tre anni e mezzo impreziosito dall'indimenticabile vittoria sulla Francia nell'ultimo Sei Nazioni. Siamo sicuri che Mallett continuera' a dedicarsi con la massima professionalita', anche nei prossimi sei mesi, al proprio incarico di ct degli Azzurri nell'intento di portare l'Italia tra le migliori otto formazioni ai Mondiali
neozelandesi".

"Ringrazio il presidente Dondi e tutta la Federazione Italiana Rugby per questa straordinaria possibilita' che mi e' stata offerta - ha detto il tecnico francese - ed aspetto con entusiasmo l'inizio del mio nuovo incarico. L'Italia oggi e' una grande nazione del rugby, da oltre dieci anni gioca nel 6 Nazioni e con la partecipazione alla Magners League puo' continuare a compiere importanti passi in avanti. Nei prossimi mesi studiero' la Nazionale ed il rugby italiano dall'esterno, seguendo con attenzione il percorso degli Azzurri in Coppa del Mondo, ed al termine del torneo neozelandese iniziero' a lavorare direttamente con la Nazionale e con l'intero movimento".

Commenta nel Forum del Rugby

Tutti i siti Sky