Caricamento in corso...
11 agosto 2011

Rugby, Mallett annuncia la formazione anti-Giappone

print-icon
mcl

Il ct azzurro ha ufficializzato il XV che sabato sera alle ore 20.45 scenderà in campo nel Cariparma Test Match contro il Giappone allo Stadio "Dino Manuzzi" di Cesena, in preparazione alla Rugby World Cup "Nuova Zelanda 2011". Numerose le novità

GUIDA TV - così Italia-Giappone su Sky

FOTO -
Sfoglia l'Album del Rugby

TRI NATIONS 2011 - news, foto e video

Nick Mallett, commissario tecnico dell'Italrugby, ha ufficializzato la formazione che sabato sera alle ore 20.45 scenderà in campo nel Cariparma Test Match contro il Giappone allo Stadio "Dino Manuzzi" di Cesena, in preparazione alla Rugby World Cup "Nuova Zelanda 2011". Per la prima uscita pre-Mondiale il ct si affida ad una formazione inedita, con numerose novità in ogni reparto rispetto alla formazione-tipo vista nell'RBS 6 Nazioni.

Il triangolo allargato vede il ritorno dal calcio d'inizio di Luke McLean ad estremo e l'esordio all'ala di Giulio Toniolatti, per la prima volta titolare in azzurro dopo cinque apparizioni dalla panchina come mediano di mischia, con Tommaso Benvenuti confermato dal primo minuto dopo le apparizioni contro Francia e Scozia negli ultimi due turni dell'RBS 6 Nazioni. Nuova la coppia di centri titolari, con Matteo Pratichetti che rientra dal primo minuto dopo essere rimasto ai margini del gruppo durante l'RBS 6 Nazioni 2011 e fa coppia con Alberto Sgarbi. Del tutto inedita e giovanissima la mediana azzurra, con il ventitrenne Riccardo Bocchino che indossa per la prima volta la maglia numero dieci di mediano d'apertura dopo aver collezionato a gara iniziata i suoi sei caps e divide la cabina di regia con Edoardo Gori, ventuno anni, al rientro in Nazionale dopo l'infortunio alla spalla subito nei minuti iniziali dell match inaugurale del 6 Nazioni contro l'Irlanda.

E' la prima volta che l'Italia schiera una linea mediana formata da due atleti cresciuti presso l'Accademia federale di Tirrenia intitolata ad Ivan Francescato. Con capitan Sergio Parisse ed Alessandro Zanni inamovibili rispettivamente nel ruolo di numero otto e di flanker dal lato chiuso, in terza linea l'Italia puo' celebrare il ritorno dopo oltre un anno di assenza per infortunio del veterano Mauro Bergamasco al suo cap numero 85, terzo azzurro all-time insieme a Marco Bortolami: anche l'ex skipper della Nazionale torna in campo dopo aver saltato il 6 Nazioni e prende la responsabilita' dell'organizzazione delle rimesse laterali. In seconda linea, al fianco di Bortolami, trova spazio Quintin Geldenhuys, pedina fondamentale del pack di Nick Mallett. Completa la formazione titolare per la sfida al XV del Sol Levante la prima linea composta da Lorenzo Cittadini sul lato destro, dal vice-capitano Leonardo Ghiraldini nel ruolo di tallonatore e da Andrea Lo Cicero pilone sinistro: il catanese, all'ottantasettesima presenza, si conferma l'Azzurro più presente tra quelli in attivita', secondo all-time dietro al solo Alessandro Troncon (101 caps).

In panchina trovano posto il giovane tallonatore Tommaso D'Apice, pronto a fare il proprio esordio internazionale dopo una brillante Churchill Cup, il pilone Martin Castrogiovanni, il seconda linea esordiente Cornelius Van Zyl, il flanker Paul Derbyshire, una mediana di riserva con Pablo Canavosio e Luciano Orquera e Gonzalo Canale in grado di coprire tutti i ruoli della linea arretrata. Italia e Giappone si affrontano per la quinta volta in un test ufficiale dal 1977, gli azzurri hanno sempre vinto. Ultimo precedente 4 anni fa esatti, sempre in preparazione alla Rugby World Cup: in quell'occasione l'Italia si impose a Saint Vincent per 36-12.

Questa la formazione: 15 Luke McLean; 14 Giulio Toniolatti; 13 Alberto Sgarbi; 12 Matteo Pratichetti; 11 Tommaso Benvenuti; 10 Riccardo Bocchino; 9 Edoardo Gori; 8 Sergio Parisse; 7 Mauro Bergamasco; 6 Alessandro Zanni; 5 Marco Bortolami; 4 Quintin Geldenhuys; 3 Lorenzo Cittadini; 2 Leonardo Ghiraldini; 1 Andrea Lo Cicero.

Dì la tua nel forum del rugby

Tutti i siti Sky