Caricamento in corso...
16 settembre 2011

All Blacks senza pietà, 13 mete: Giappone travolto 83-7

print-icon

Nella seconda sfida del gruppo A altra larga vittoria per i neozelandesi, che pur lasciando fuori tanti titolari, hanno sommersi i nipponici. Che però si sono tolti la soddisfazione di realizzare una meta, con Onozawa, che resterà nella storia. VIDEO

FOTO: Rugby World Cup: in Nuova Zelanda tutto è pronto per lo show - Il bello della palla ovale: le Wags dei Mondiali di rugby - Gli All Blacks contro i leoni Sfoglia l’album del rugby

Gli All Blacks hanno battuto 83-7 (38-0) il Giappone nel secondo incontro che la squadra di casa ha affrontato nel gruppo A del Mondiale di rugby. I neozelandesi non hanno mostrato pietà, realizzando ben tredici mete e assicurandosi la seconda vittoria con bonus prima di affrontare nella prossimo impegno la Francia il 24 settembre a Auckland.

Due mete a testa sono state realizzate da Richard Kahui e Sonny Bill Williams, le altre nove da Smith, Kaino, Mealamu, Ellis, Slade, Toeava, Hore, Nonu, Thomson. Nove trasformazioni hanno completato il bottino degli All Blacks, che pure erano scesi in campo senza alcuni uomini di punta quali McCaw, Carter, Muliaina e Dagg. Hirotoki Onozawa verrà ricordato in patria per aver realizzato l'unica meta giapponese, trasformata al 58' da Murray Williams.

Tutti i siti Sky