Caricamento in corso...
27 settembre 2011

L'Italia batte gli Usa 27-10. "Ora facciamo la Storia"

print-icon
ita

Gli azzurri cantano l'inno prima di Italia-Usa: ha portato bene

Gli azzurri del rugby superano gli Stati Uniti nella terza partita del Mondiale e centrano il bonus. Domenica la sfida decisiva contro l'Irlanda per ottenere la qualificazione ai quarti. Nel girone A pareggio tra Canada e Giappone: 23-23. FOTO DEL MATCH

FOTO: Sfoglia l’album dei Mondiali di rugby 2011 - Fuori programma: un nudista in campo... - Il bello della palla ovale: le Wags dei Mondiali di rugby - Gli All Blacks contro i leoniCapitano mio capitano: Parisse, il leader maximo dell’Italrugby

Vittoria e bonus. L'ItalRugby non tradisce: batte 27-10 gli Usa nel match di Nelson (Nuova Zelanda) e conquista la seconda vittoria consecutiva ai Mondiali neozelandesi. Gli azzurri di Mallett restano in corsa per la storica qualificazione ai quarti di finale, l'ultimo ostacolo si chiama Irlanda. Castrogiovanni e compagni dovranno portare a casa il successo per proseguire la loro avventura mondiale. Italia concentrata e determinata che, dopo appena tre minuti, va a meta con capitan Parisse (trasforma Mirco Bergamsco per il 7-0). Ne servono altre tre per il bonus, ma nel frattempo arriva il 7-7 degli Usa. Gli azzurri non ci stanno e, sul 10-10, fanno il bis con Orquera (Mirco Bergamasco non trasforma, 15-10).

Allo scadere del primo tempo Martin Castrogiovanni va a meta, la terza e si va all'intervallo sul 20-10. Quaranta minuti per calare il poker e conquistare il bonus. La quarta meta si fa attendere, ma al 30' ecco la meta tecnica, conquistata per merito del pacchetto di mischia azzurro: Mirco Bergamasco trasforma e l'Italia si porta sul 27-10. Vittoria e bonus, missione compiuta, adesso serve l'impresa contro l'Irlanda per continuare a sognare.

Mallett: con l'Irlanda si può vincere - "L'Italia merita un 5 su 10. Ora tutta la pressione è sull'Irlanda, abbiamo il 35-40% di possibilità di vincere". Nick Mallett non è pienamente soddisfatto dopo la vittoria degli azzurri contro gli Usa. L'Italia ha conquistato il bonus che vale 5 punti e ora dovrà battere l'Irlanda  nella sfida-spareggio di Dunedin per ottere lo storico pass per i  quarti di finale dei Mondiali. "Oggi abbiamo cominciato bene, siamo andati in meta con Parisse e ci siamo portati sul 7-0, poi abbiamo provato ad attaccare, abbiamo sbagliato qualche placcaggio e loro sono tornati in partita. Alla fine del primo tempo siamo andati meglio e sono arrivate due mete", è l'analisi del ct azzurro ai microfoni di Sky. "Siamo contenti perché vincere era la cosa più importante, ma lo era anche segnare le quattro mete. Ora chi vince a Dunedin passa ai quarti e abbiamo le nostre chance, il 35-40% delle possibilità di vincere...", sottolinea  Mallett.

E Parisse: ora facciamo la Storia - "E' stata una partita difficile, lo sapevamo. La cosa fondamentale è che siamo riusciti a prendere i 5 punti. Ora ci prepariamo alla partita più importante della nostra  vita contro l'Irlanda". E' il commento di Sergio Parisse, capitano  dell'Italia del rugby, dopo la vittoria contro gli Usa. Gli azzurri ora dovranno battere l'Irlanda per conquistare lo storico passaggio ai quarti di finale. "Oggi la nostra mischia è stata superiore a quella degli Usa ma quella irlandese è sicuramente più forte di quella americana. A Dunedin ci aspettiamo una grande lotta", dice ai microfoni di Sky Parisse, alludendo alla sfida-spareggio in programma domenica. "Sappiamo che la mischia è il nostro punto di forza e cercheremo di sfruttarla. Se non saremo motivati per questa partita non lo saremo mai più", ammette ancora Parisse. "Quella con l'Irlanda è la  partita più importante della nostra vita. Sono fiducioso che arriveremo a questa sfida con grande voglia e che porteremo a casa qualcosa di storico", conclude.

Riuscirà l’Italrugby a centrare i quarti? Dì la tua sul forum

Tutti i siti Sky