Caricamento in corso...
21 ottobre 2011

"Castro", 30 anni festeggiati alla Pinetina con l'Inter

print-icon
cas

L'arrivo di Martin Castrogiovanni nella sede dell'Inter (foto da www.inter.it)

Castrogiovanni, pilastro della nazionale azzurra di rugby, ha ricevuto in regalo una maglia nerazzurra col suo nome e con il numero trenta, proprio come gli anni che ha compiuto. E sui Mondiali fa il suo pronostico: "Gli All Blacks, non c'è storia..."

FOTO: Nuova Zelanda, piccoli All Blacks crescono

Guida Tv: segui Francia-All Blacks in diretta su Sky

Dopo il compleanno di Ranieri, un altro compleanno ha animato la sessione di allenamento dell'Inter ad Appiano Gentile. Il pilastro della nazionale azzurra di rugby Martin Castrogiovanni questa mattina ha visitato infatti la Pinetina dove ha ricevuto in regalo una maglia nerazzurra personalizzata col suo nome e con il numero 30, come gli anni che compie oggi. Ieri Castrogiovanni aveva partecipato a una serata di gala della Fondazione Facchetti a Milano.

"Gli All Blacks vinceranno i Mondiali. E l'Italia, di più, non poteva fare". Martin Castrogiovanni, in un'intervista, ha anche detto la sua sui Mondiali. "Io penso che più di così non si poteva fare. Secondo me abbiamo dato il massimo". L'avventura dell'Italrugby è terminata con la sconfitta contro l'Irlanda. "Ritengo sia una squadra superiore alla nostra e quel  giorno sicuramente ha meritato di vincere. In generale, nel torneo non abbiamo mai concesso tante mete: sinceramente credo che questo sia un lato molto positivo e da mettere in mostra. C'è da andarne orgogliosi", aggiunge il perno dei Leicester Tigers.

Ora, la Nazionale volta pagina. Finisce l'era del ct Nick Mallett, che in panchina viene rimpiazzato da Jacques Brunel. "E' difficile parlare prima di conoscere una persona anche se spesso la sua fama lo precede. Spero - dice Castrogiovanni - che continueremo a percorrere la stessa strada intrapresa da Nick per lo spirito di squadra e compattezza del gruppo. Sinceramente io non ho mai comparato allenatori, ma Nick a noi ha dato tanto e sarà ricordato per la grande persona che è''.

Per fare strada, dice "Castro", la ricetta è chiara: "Dobbiamo crescere mentalmente, tante volte facciamo tutto bene per 40 o 60 minuti. Poi cala l'attenzione, scende la  concentrazione e lasciamo spazio agli avversari. Non è una questione fisica, è un fatto mentale: ci dobbiamo credere fin in fondo. E se si sbaglia, non è un problema: si fa meglio la prossima cosa, come fanno le grandi squadre. Noi lo possiamo fare!!". Domenica cala il sipario sul Mondiale: gli All Blacks, padroni di casa, vanno a caccia del titolo. L'ultimo ostacolo è costituito dalla Francia. Castrogiovanni non ha alcun dubbio sul risultato della final. Chi vince? "Non c'è storia: gli All Blacks... e di tanto.. Se lo meritano".

Guarda anche:
Rugby, la Francia sfida gli All Blacks: "Possiamo vincere"
All Blacks spietati: l'Australia ko, finale con la Francia

Mondiali di rugby, Francia in finale: Galles battuto 9-8

Chi vincerà il Mondiale? Commenta la notizia sul nostro Forum

Tutti i siti Sky