Caricamento in corso...
09 marzo 2012

Brunel, i 7 cambi dell'Italia: "Turn-over e non solo..."

print-icon

In vista della partita contro il Galles, il ct azzurro spiega i tanti cambi rispetto al precedente impegno: "La gara più dura del torneo". Ballottaggio Burton-Bergamasco per i piazziati: "Mirco non ha giocato finora, ha meno pressione". IL VIDEO

Scopri tutta la programmazione in 3D

Sfoglia tutto l'Album del Rugby


Il Sei Nazioni visto da Twitter - #skyrugby: domande e curiosità sul Sei Nazioni - #skyrugby: Francia-Italia si è giocata anche su Twitter

Vai allo speciale sul Rugby

Un allenamento alla Glamorgan University e una breve visita al Millennium Stadium riservata ai calciatori: l'Italrugby ha trascorso così la vigilia del match di domani a Cardiff contro il Galles, quarta tappa dell'RBS 6 Nazioni 2012. Nel primo pomeriggio, presso il quartier generale dell'Hilton, il manager Luigi Troiani e il ct Jacques Brunel hanno tenuto una conferenza stampa e proprio dal ruolo di calciatore ha preso avvio l'intervento del coach francese: "Il ruolo di calciatore domani contro il Galles, almeno inizialmente, sarà affidato a Mirco Bergamasco.

Sia lui che Burton hanno calciato bene, ma Mirco ha dalla sua la minor pressione derivante dal fatto di non aver giocato nelle prime tre gare. Inoltre Burton sarà impegnato in un ruolo chiave, all'apertura, e non prendere la responsabilità iniziale dei piazzati potrà aiutarlo".

"I sette cambi nella formazione titolare - ha proseguito Brunel - sono in parte legati ad un normale turn-over dopo Dublino, anche in vista della gara della settimana prossima contro la Scozia, in parte dalla necessità di vedere in campo come titolari alcuni giocatori che non abbiamo ancora avuto modo di valutare nei primi tre turni del Torneo". "Penso che la gara - ha detto il ct azzurro - sarà la più dura del torneo. Il Galles ha fatto il carico di fiducia negli ultimi mesi, viene da un Mondiale di qualità ed ha espresso un ottimo rugby negli ultimi mesi. Si vede anche nel modo di giocare della squadra quanta fiducia oggi ci sia nei Dragoni".

Guarda anche:
C’eravamo tanto odiati: Francia e Inghilterra, la resa dei conti

Commenta le parole di Brunel nel Forum del Rugby

Tutti i siti Sky