Caricamento in corso...
30 gennaio 2013

L'Italrugby incontra il Settebello: "Diteci come si vince"

print-icon

La battuta è del ct della nazionale di rugby, Jacques Brunel, che ha accolto così il collega della pallanuoto Sandro Campagna, arrivato con il suo gruppo all'Acqua Acetosa per incitare i "colleghi" prima dell'esordio nel Sei Nazioni

"Approfitto di questo incontro, voglio capire come si vince". La battuta è del ct della nazionale di rugby Jacques Brunel, che ha accolto cosi' il collega della pallanuoto Sandro Campagna e il Settebello al completo: gli azzurri del waterpolo si sono presentati all'Acqua Acetosa nel mezzo dell'allenamento (il secondo mattutino) dell'Italrugby per incitarli in vista dell'esordio nel 6 Nazioni 2013 domenica contro la Francia.

Tra il serio ed il faceto... - Brunel scherzava, ma fino a un certo punto, visti i successi raccolti in giro per il mondo dalla pallanuoto italiana. Il rugby vorrebbe imitarla, perché l'epoca delle onorevoli sconfitte deve progressivamente diventare un ricordo, secondo il tecnico che ha preso il posto di Nick Mallett alla guida di 'Ovalia'. Le belle prove di novembre contro Nuova Zelanda e Australia (contro i Wallabies la vittoria è stata mancata di un soffio) fanno ben sperare, anche se cominciare affrontando la principale favorita di questo Six Nations non è il massimo.

I campioni - Il Settebello di Campagna, campione del mondo ed argento a Londra 2012, dopo il successo di ieri a Civitavecchia sulla Romania, ha raggiunto Roma per restituire la visita che nel periodo pre-olimpico aveva visto Martin Castrogiovanni scendere in vasca davanti alle telecamere per lo spot della Edison, sponsor sia della nazionale di rugby che di quella della pallanuoto. Tempesti e compagni si sono intrattenuti con gli azzurri della palla ovale, poi hanno provato touche, calci piazzati e un ingaggio in mischia. "A suo tempo, ho provato a giocare in acqua con Martin Castrogiovanni - ha poi detto Felugo - e ovviamente mi sono trovato a mio agio. In mischia è stato più difficile. Peccato non poter seguire la partita di domenica all'Olimpico con la Francia perche' saremo in Russia per la World League".

La giornata - "Abbiamo passato un bel momento insieme ai ragazzi del Settebello - ha detto il capitano del rugby Sergio Parisse - ed è stato interessante scambiarci pareri sui rispettivi sport e conoscere aspetti legati alla preparazione della pallanuoto che non conoscevamo. Il Settebello e' una grande squadra, sono campioni del mondo e li ho seguiti in estate nella loro avventura olimpica, anche se l'esperto del gruppo, viste le sue precedenti esperienze in piscina, è Castrogiovanni. Speriamo di poter ottenere risultati importanti come quelli dei ragazzi di Campagna, magari cominciando proprio dalla Francia".
"A me piace lo sport a 360 gradi - è stato invece il commento di Sandro Campagna -, in particolar modo quelli di squadra, come il rugby, in cui c'è fatica, umiltà e sacrificio. Cio' si riscontra nelle metodologie di allenamento: come noi della pallanuoto, anche gli azzurri del rugby si allenano due o tre volte al giorno, sempre con grande intensità per cercare di migliorare fisicamente e mentalmente".

Prossimo appuntamento - Giovedì gli azzurri del rugby si concederanno ai tifosi alle 16.30: appuntamento all'Adidas Store di via del Corso, per l'immancabile sessione autografi che precede le partite interne.

Tutti i siti Sky