Caricamento in corso...
22 novembre 2013

Referee cam in campo: l'ultimo test-match visto dall'arbitro

print-icon

Per Italia-Argentina 13 camere non bastano: a Roma ne scenderà anche in campo un'altra, capace di fornire azioni, mete, passaggi, placcaggi e mischie viste dall'occhio del direttore di gara

Si chiude in bellezza il novembre di test match, per la Nazionale italiana di rugby. Dopo la prima partita persa con l'Australia e la vittoria di una settimana fa a Cremona contro Fiji, il "XV" di Jaques Brunel torna in campo a Roma per affrontare l'Argentina, reduce dalla pesante sconfitta subita contro il Galles.

Tra i protagonisti spazio alla "Referee Cam", per la prima volta utilizzata in Italia per seguire un incontro di rugby. Oltre alle 13 telecamere già previste, di cui tre micro, in collaborazione con Globecast Sky impiegherà anche questa speciale telecamera, che posta sul petto dell’arbitro darà una visione nedita delle varie fasi di gioco.
Dalla prospettiva del direttore di gara, azioni, mete, passaggi, placcaggi e mischie, ma anche un modo nuovo per capire le scelte che verranno prese nel corso del match dall'arbitro neozelandese Chris Pollock.



L'inizio della partita è previsto per le ore 15, con diretta esclusiva eccezionalmente su Sky Sport 1 HD (canale 201), con la telecronaca da Roma di Antonio Raimondi e il commento di Vittorio Munari. Differita alle 17.30 su Sky Sport 2 HD.
Ampi pre e post partita, direttamente dall'Olimpico, rispettivamente alle 14.30 e alle 17, in compagnia di Tania Zamparo e Diego Dominguez.
Grazie a Sky Go sarà possibile seguire il Test-Match di Roma in diretta anche in mobilità su tablet, smartphone e pc.

Tutti i siti Sky