Caricamento in corso...
19 settembre 2015

Impresa Giappone, Sudafrica battuto. Valanga Irlanda, colpo grosso Georgia

print-icon
sud

Storico successo del Giappone nella prima giornata della Rugby World Cup: battuto il Sudafrica (Foto Getty)

Pazzesco e storico risultato al Community Stadium di Brighton nella prima partita della Pool B: Springboks battuti 34 a 32, decisiva la meta nel finale di Hesketh. Schiacciante vittoria nel gruppo D per gli irlandesi di Schmidt: 50-7 a Cardiff. Sorpresa anche nella Pool C (dove c'è la Nuova Zelanda) con le mete dei georgiani Gorgodze e Tkhilaishvili che hanno steso Tonga

SUDAFRICA-GIAPPONE 32-34

Guarda il tabellino e la cronaca del match


Per intenderci: è come se una buona e volenterosa squadra della Lega Pro riuscisse a battere una delle prime tre nella classifica della Serie A. E' un po' quello che è successo al Community Stadium di Brighton nella prima partita della Pool B della World Cup di rugby: i fortisismi Springboks sconfitti 34 a 32 dal Giappone. Risultato pazzesco e maturato nel finale, all'84°, con la meta di Hesketh. I giapponesi hanno scritto così una pagina probabilmente unica nella storia di questo sport e di questo torneo. Che non sarebbe stata una gara semplice per i sudafricani lo si era capito già nel primo tempo, quando la ferocia agonistica dei giapponesi li aveva portati a chiudere con uno svantaggio minimo, 12 a 10, la frazione. Match teso fino alla fine, quando il Giappone ha trovato prima il pareggio con una meta di Goromaru (da lui stesso trasformata). Poi il colpo decisivo di Hesketh.

IRLANDA-CANADA 50-7

Guarda il tabellino e la cronaca del match


Va bene essere i favoriti, ma così è troppo. E' questo quello che più o meno avrà pensato il Canada al termine della partita inaugurale del Gruppo D persa 50 a 7 contro l'Irlanda. Ottanta minuti senza storia al Millennium Stadium di Cardiff, con i campioni in carica del  Sei Nazioni quattro volte in meta già nella prima frazione, chiusa 29 a 0. Di O'Brien al 18', Henderson al 25', Sexton al 28' e Kearney al 36' le mete, tutte trasformate dallo stesso Sexton, che non fallisce nemmeno il piazzato assegnato al 13'. Il Canada dà segnali di vita nella ripresa, quando l'Irlanda si concede qualche attimo di break e i nordamericani vanno in meta al 68' con Van Der Merwe (trasformata da Hirayama). Poca roba comunque davanti allo strapotere di un avversario che i punti pesanti li aveva trovati due minuti prima con Cronin per poi allungare definitivamente con Kearney e Payne.

GEORGIA-TONGA-FIJI 17-10

Guarda il tabellino e la cronaca del match


Sorpresa Georgia nella prima giornata della World Cup. Vittoria per 17-10 su Tonga al Kingsholm Stadium di Gloucester. La partita inaugurale della Pool C (girone della Nuova Zelanda) ha visto la selezione georgiana accelerare subito e portarsi sul 10-3 al termine del primo tempo, con una meta del capitano Mamuka Gorgodze ed un piazzato del terzino veterano Merab Kvirikashvil. Tanti errori nella seconda metà del match, ma a dare il colpo decisivo è stato il flanker Giorgi Tkhilaishvili, con la meta che ha messo in evidenza una difesa tongana troppo sfilacciata dopo una bella serpentina di Kvirikashvili. Tonga, che nel ranking ha quattro posizioni più della Georgia, è andata in meta troppo tardi con Fetu'u Vainikolo, che aveva fallito due precedenti tentativi. La Georgia tornerà a Gloucester per giocare contro l'Argentina il 25 settembre, mentre Tonga sarà al Sandy Park di Exeter per incontrare la Namibia quattro giorni dopo.

Tutti i siti Sky