Caricamento in corso...
24 settembre 2015

All Blacks troppo forti: travolta una bella Namibia 58-14

print-icon

La Nuova Zelanda non sbaglia un colpo e spazza via la squadra più debole (sulla carta) della manifestazione. Non c'è però il punteggio record previsto alla vigilia: la nazionale di Davies è riuscita anche a mettere a segno una  meta nella ripresa con Deysel

NUOVA ZELANDA-NAMIBIA 58-14

 

Guarda la cronaca del match

 

Era la sfida tra i più forti (gli All Blacks) e la squadra più debole (sulla carta) dell’intera manifestazione: la Namibia (mai una vittoria al Mondiale). E il risultato del campo nel secondo match della pool C, all’Olympic Stadium di Londra, ha rispettato le aspettative. Non ci saranno i 100 punti di distacco previsti da molti, né alcun record di punteggio, ma il 58-14 finale (nove le mete a uno) è comunque un risultato abbastanza ampio.

 

Dopo un brutto avvio (34-6 il primo tempo), la squadra di Davies ha provato a mettere in ogni modo in difficoltà la Nuova Zelanda, e per alcuni momenti di gara (specie a inizio ripresa), ci è anche riuscita. Menzione particolare per Deysel: che all’11’ del secondo tempo è riuscito a segnare una meta ai campioni del mondo.

 

Tutti i siti Sky