Caricamento in corso...
20 giugno 2016

Non solo Nba. Quanti titoli decisi in California

print-icon
Cur

Steph Curry ha appena perso gara-7 contro i Cavs. Nel 2016 tre titoli professionistici sono stati assegnati in California (Getty Image)

La vittoria dei Cavs è stata l'ultima in ordine di tempo decisa sulla Interstate 880. Nel 2016 sulla strada che unisce Oakland a San Josè sono stati infatti assegnati Superbowl, Stanley Cup e Finals NBA

di Giorgio Sigon

Per andare dalla Oracle Arena di Oakland al SAP Center di San Josè ci vuole meno di un'ora, traffico permettendo. Si prende l'Interstatale 880, si percorrono una quarantina di miglia e si arriva a destinazione. Poco prima digiungere a San José si può fare una piccola deviazione e andare a dare un'occhiata al Levi's Stadiumdi Santa Clara. Tre tappe per tre titoli. Tutti assegnati in Caliornia. E' questo il riassunto delle annate appena concluse in Nfl, Nhl e Nba ma c'è anche lo spettro dell'en plein se in Mlb dovesse ripetersi la storia degli anni paridei San Francisco Giants.

Affare altrui - In rigoroso ordine temporale, il primo appuntamento nello "Stato dell'Oro" (e del sole) risale allo scorso febbraio. Il Superbowl numero 50 si è infatti giocato nel nuovissimo Levi's Stadium, un gioiellino costato 1,3 miliardi di dollari che è andato a sostituire il mitico Candlestick Park. L'ultimo atto della stagione NFL però non ha visto in campo squadre californiane. Il Vince Lombardi Trophy se lo sono aggiudicati i Denver Broncos diPeyton Manning che hanno sconfitto i Carolina Panthers del fenomeno Cam Newton. Nessuna sconfitta o "tragedia" sportiva pergli abitanti di Oakland, San Francisco o San Diego.



Titolo a domicilio - Su ghiaccio e parquet non è andata benissimo per le californiane, che hanno dovuto assistere al trionfo dei rivali sul proprio territorio. I San José Sharks erano arrivati a giocarsi la Stanley Cup per la prima volta nella propria storia. 23 stagioni di astinenza, poi l'exploit firmato da gente nelle cui vene scorre sangue di squalo: Marleau, Pavelski, Vlasic e Couture, da quando sono arrivati in Nhl, hanno sempre vestito la casacca verde acqua. La Stanley Cup però l'hanno alzata i Pittsburgh Penguins che hanno impiegato 6 gare per risolvere, a domicilio, la pratica. La 'maledizione' delle californiane è proseguita con la storica rimonta dei Cleveland Cavaliers. Qui l'impresa c'è eccome: i Golden State Warriors si erano portati avanti 3-1 nella serie finale, poi la luce si è spenta e per i Cavs è arrivato il primo titolo Nbadella storia con Lebron e compagni che hanno violato in gara-7 la Oracle Arena (per la seconda volta nella serie finale). I warriors venivano da una stagione record fatta di 73 vittorie e 9 sconfitte in regular season e pensavano di aver scampatoil pericolo in finale di conference contro i Thunders (rimonta da sotto 3-1) ma alla fine '"allin216" batte "strength in numbers"4-3.


Quattro su quattro? - Mancherebbe solo il baseball e i presupposti "storici" non mancano. La stagione Mlb è iniziata ad aprilee si concluderà in autunno ma dal 2010 ad oggi, negli anni pari, si sono sempre imposti i San Francisco Giants. Nel 2010 la squadraallenata da Bruce Bochy ha sconfitto i Texas Rangers, nel 2012 è arrivato il bis contro i Detroit Tigers mentre il terzo sigilloè datato 29 ottobre 2014 con il 4-3 rifilato ai Kansas City Royals. Curioso come nessuno di questi tre titoli sia stato conquistato in casa. Quest'anno i grandi favoriti sono i Chicago Cubs ma la California è lì che aspetta di poter fare 4 su 4.

Tutti i siti Sky