COMMENTA NEL FORUM DI CICLISMO

RIGUARDA LO SPECIALE GIRO D'ITALIA

TUTTI GLI ARTICOLI SUL TOUR 2009

Arrivo del primo Giro d'Italia nel 1909, all'Arena di Milano. Stessa città da cui la corsa era partita, era il 13 maggio. Accadde nella storia del Giro solamente 8 volte che arrivo, partenza, oppure una tappa non toccassero Milano. Ma dopo le contestazioni della stagione scorsa, quando i ciclisti si lamentarono, rallentarono per protesta, a causa della non gradita gestione del traffico, s'erano creati i presupposti affinché dopo vent'anni il Giro non sfiorasse Milano.

Eppure da qui sono passati tutti i più grandi, quelli che hanno vinto, che hanno gonfiato la ruota come Binda, cinque giri sempre tagliando lo stesso traguardo. Bartali, eroe celebrato dal regime, eroe all'arena di Milano. E il Rivale Fausto Coppi, l'unico che abbia mai vinto a Monza, era il 1949. Il Duomo è una costante, anche alla partenza.

Siamo negli '50, sarà l'anno della delusione di Magni e della vittoria di Koblet, ma questo è un caso particolare, s'arriva a Roma, capiterà solo altre due volte nella storia del Giro d'Italia, l'ultima 5 mesi fa. Sono in pochi quelli che ci sono riusciti, a vincere altrove. Nel 1966 toccò a Gianni Motta, uno dei pochi milanesi, o quasi, di Cassano d'Adda, perché quell'anno fu scelta Trieste. Nel '70 Merckx invece arrivò a Bolzano.

Particolari. Indimenticabile Pantani nell'anno del Giro e del Tour: 1998, eccolo a Milano. Negli ultimi 20anni la festa non si era mai spostata, ancora lì, nelle copertine disegnate della Domenica del Corriere, quando l'auto ce l'avevano in pochi, per il popolo la bicicletta, e una corsa da aspettare come il Natale.