Comincia bene per l'Italia del nuoto l'appuntamento con gli Europei in acque libere, in corso a Piombino. Il mare grosso e le avversarie non sono riusciti a fermare Martina Grimaldi, bronzo olimpico a Londra, che ha vinto dominando la gara sui 10 chilometri, mentre nella prova maschile l'azzurro Nicola Bolzonello ha conquistato un inatteso terzo posto. Due gare, due medaglie: un ricco bottino che fa ben sperare per il resto della manifestazione, pur minacciata dal maltempo. Un insistente scirocco e onde alte hanno accolto gli atleti in gara, ormai più abituati ai bacini chiusi che alle insidie del mare, ma le condizioni difficili hanno evidentemente esaltato gli azzurri.
C'era grande attesa per la prova della campionessa europea uscente e Martina Grimaldi non ha deluso: nel gruppo di testa fin dalla prima bracciata, con Alice Franco e Giorgia Consiglio, la plurimedagliata bolognese ha preso il comando negli ultimi duemila metri, lasciandosi alle spalle sul traguardo la tedesca Angela Maurer e la ceca Jana Pechanova. Fuori dal podio, per soli due decimi, Alice Franco, mentre Giorgia Consiglio ha chiuso al decimo posto. "Sono arrivata vogliosa - ha detto al termine la vincitrice - anche se dopo la medaglia olimpica non era semplice rimanere concentrati. La gara è stata dura, anche per il mare grosso, ma alla fine ce l'ho fatta".
Nella 10 km maschile, vinta dal russo Kirill Abrosimov davanti al tedesco Waschburger, Bolzonello è stato anche costretto a fermarsi per aver perso il trasponder, ma ha reagito andando a conquistare il terzo posto sul podio. "Sognavo l'oro, ma per come è andata la gara sono soddisfattissimo", ha detto il giovane di Montebelluna (Treviso). Gli altri due azzurri, Matteo Furlan e Simone Ruffini, hanno chiuso rispettivamente all'ottavo e all'undicesimo posto.
Grande la soddisfazione del ct azzurro, Massimo Giuliani: "Martina Grimaldi conferma di essere una delle migliori al mondo - ha detto - e si è presentata qui in ottime condizioni anche in considerazione delle avverse situazioni di gara. Bravissima anche Alice Franco. Quanto a Bolzonello, meritava questa medaglia da tempo".