Azzerare tutti i record mondiali dell'atletica leggera e squalificare a vita i responsabili di gravi infrazioni legate al doping per ripulire uno sport al centro di una grave crisi a livello mondiale. E' la proposta choc avanzata dalla federatletica britannica in un "Manifesto per gli atleti puliti", che contiene 14 idee volte a ripristinare la credibilità di un sport martoriato da accuse di doping e corruzione.

"L'integrità dell'atletica nel 2015 è stata contestata come mai prima - ha dichiarato il presidente di Uk Athletics (Uka), Ed Warner, spiegando le motivazioni della presa di posizione -. Gli atleti puliti e gli appassionati di tutto il mondo di questo sport in sono rimasti delusi. La fiducia nell'atletica è al suo punto più basso da decenni".

Una delle proposte più forti della federazione è quella di valutare le implicazioni di una scelta drastica; tirare una riga su tutti i primati sportivi preesistenti e cominciare una nuova serie di record. Oltre a ciò, i britannici spingono per rendere molto più severe le sanzioni per chi assume o fa assumere sostanze vietate, aprendo la strada del bando assoluto ma comunque prevedendo otto anni come squalifica minima per gli illeciti più seri. "Siamo convinti che solo riforme drastiche possono aiutare a ridare fiducia all'atletica", ha ribadito Warner.