La gara sprint è stata vinta dai tedeschi Wendl-Arlt, con il tempo di 39"032, davanti agli austriaci Penz-Fischler, staccati di 229 millesimi. Al terzo posto gli azzurri con un gap di 396 millesimi. Il bronzo azzurro beneficia anche della squalifica inflitta dalla giuria ai tedeschi Eggert-Benecken, secondi al termine della run, ma poi estromessi dalla classifica.

 

Per l'esperta coppia azzurra si tratta del terzo podio iridato, dopo l'argento ai Mondiali di Cesana del 2011 e il bronzo di Sigulda dello scorso anno. Per l'Italia dello slittino, vera miniera per lo sport italiano, quella di oggi è la medaglia numero 58 ai Mondiali: la prima fu l'argento del '57 a Davos, conquistato dal doppio Pichler-Ebner. Completano la classifica azzurra Rieder-Rastner con il 12esimo posto.

 

Nella gara femminile la medaglia d'oro va all'elvetica Martina Koch, che termina con il tempo di 39"451 e precede le tedesche Natalie Geisenberger, staccata di 35 millesimi e Dajana Eitberger, a 86. La sprint maschile ha registrato una tripletta tedesca con Felix Loch d'oro, Andi Langenhan d'argento e Ralf Palik di bronzo.

 

BREAKING NEWS @official_bsd Doubles team Eggert /Benecken DSQ - #FISI athletes Oberstoltz /Gruber Win BRONZE, #TeamAustria moves up to SILVERPubblicato da International Luge Federation su Venerdì 29 gennaio 2016