Una doppia buona notizia. Gli atleti azzurri qualificati per le Olimpiadi di Rio 2016 salgono a 153. La prima emozione della domenica pomeriggio la regala l’Italsincro. Dopo i pass olimpici conquistati nel duo da Linda Cerruti e Costanza Ferro, il preolimpico di nuoto sincronizzato in corso al Maria Lenk Acquatic Centre regala all'Italia anche le carte olimpiche per la squadra azzurra. Protagoniste, nell'impianto che ad agosto ospiterà l'Olimpiade, sono state Elisa Bozzo, Beatrice Callegari, Camilla Cattaneo, Francesca Deidda, Costanza Ferro, Manila Flamini, Mariangela Perrupato e Sara Sgarzi che hanno confermato nell'esercizio libero il terzo e ultimo posto utile per volare ai Giochi ottenuto ieri nell'esercizio tecnico.

Battute Canada e Spagna - Sulle note di "The season on earth", le azzurre hanno sommato altri 92,0667 punti agli 89.6820 accumulati ieri, per un totale di 181,7487 punti, e si sono messe dietro Canada (181,0348) e, soprattutto, Spagna (178,8970), conquistando meritatamente la qualificazione per Rio. Meglio delle italiane hanno fatto soltanto Ucraina (186,7855 punti) e Giappone (186,7330).


Ceci ok nel keirin - Nel tardo pomeriggio, grazie ai punti ranking conquistati oggi al Mondiale di ciclismo su pista in corso a Londra, è bastato un tredicesimo posto nel keirin a Francesco Ceci per ottenere la certezza di essere a Rio fra qualche mese. Conta poco l'eliminazione nei recuperi rimediata dal francese Francois Pervis: il 27enne marchigiano, nella corsa alla qualificazione, ha tenuto dietro il suo diretto concorrente, l'azero Sergii Omelchenko che, sulla pista londinese, avrebbe dovuto raggiungere la finale. L'atleta delle Fiamme azzurre accresce la presenza italiana su pista all'Olimpiade brasiliana: l'Italia, infatti, aveva già ottenuto le carte nell'omnium maschile e nell'inseguimento a squadre femminile.