Eccolo Anderson Hernanes: colui che nel nuovo Milan di Leonardo potrebbe prendere il posto di Pirlo. Tecnica e visione di gioco, le caratteristiche migliori Pirlo: e dire che contro l'Avaì, Hernanes, al rientro dopo un infortunio, non sarebbe neppure dovuto scendere in campo. Ha forzato i tempi di recupero e ne ha risentito, ma sulle sue qualità non si discute.

Lo avrà seguito anche Leonardo ieri su Sky, che da tempo lo segue e ne apprezza le doti. In Brasile lo sanno bene e i dirigenti del San Paolo, casualmente, qualche giorno dopo l'investitura di Leonardo hanno iniziato a lanciare messaggi: "Vale 40 milioni" ha detto il ds paulista Marco Aurelio Cunha, forse in attesa di ricevere una chiamata da Milano per iniziare la trattativa. Una trattativa che viaggerà parallelamente a quella che potrebbe portare Pirlo al Chelsea.

C'è già l'accordo, invece, tra D'Agostino e la Juventus: oggi è fissato un incontro tra i dirigenti torinesi e quelli dell'Udinese. Il problema sta nelle contropartite tecniche: Pozzo vorrebbe Giovinco, Marchisio o De Ceglie oltre alla seconda metà di Paolucci. I primi due sono ritenuti incedibili da Ferrara; sul terzo - De Ceglie - si può discutere, a patto che alla Juve arrivi un altro esterno sinistro, per esempio Dossena dal Liverpool, altra trattativa in corso.

In dirittura d'arrivo invece, quella per Quaresma: domani sarà a Milano l'agente del giocatore - Jorge Mendes - per provare a chiudere l'affare. Da spazzare i dubbi del giocatore, non ancora convinto di indossare la maglia del Genoa, dopo quelle di Chelsea, Inter, Porto e Barcellona. Con Mendes parlerà anche l'Inter, ma di Carvalho: il difensore del Chelsea è stato chiesto espressamente da Mourinho e già domani l'allenatore portoghese potrebbe essere accontentato.

A metà settimana tornerà in Italia anche il procuratore di Arnautovic e stavolta potrebbe arrivare anche l'annuncio ufficiale dell'Inter, che intanto vede partire Julio Cruz: l'argentino non ha ancora deciso se accettare la ricca offerta dei greci del Panathinaikos o se restare in Italia, destinazione Bologna o Parma. Da un argentino che ha già dato a un altro, promettente e giovanissimo, che potrebbe dare tanto, ma al Palermo: Javier Pastore, 19 anni, fantasista dell'Huracan. In Argentina danno l'affare vicino alla conclusione. Appena Zenga darà l'ok, partirà un emissario per la firma. Già in settimana.