Non bastassero tutte le polemiche che stanno girando intorno al Real Madrid e sul futuro di Rafa Benitez, ad alimentare altre tensioni in casa merengue intervengono anche fattori extracalcio. Dopo il caso Benzema, c'è ora quello di James Rodriguez, che ha cominciato il 2016 col piede sbagliato: quello dell'acceleratore, visto che il talento colombiano è stato inseguito dalla polizia dopo aver sfrecciato a 200 km/h con la sua Audi M-40 per raggiungere il centro sportivo di Valdebebas.


Come riportato da 'AS.com' il giocatore non ha risposto all'alt e ha proseguito la corsa fino al centro sportivo dove la polizia ("Andava a 200 kmh", hanno detto gli agenti) però inizialmente non è potuta entrare, bloccata dagli agenti di sicurezza del centro sportivo dei blancos è riuscita ad accedere solo in un secondo momento. Oltre a una pesante multa, il giocatore rischia ora anche il ritiro della patente.