Se un attaccante unisce tecnica e freddezza, genio e cattiveria, allora può davvero definirsi un grande bomber, soprattutto se segna a ripetizione come sta facendo Jamie Vardy con la maglia del Leicester. Se la stagione della squadra di Ranieri è una favola (a inizio campionato il Leicester che vince la Premier era quotato 500), quella dell'attaccante inglese è un autentico sogno: nella 24esima giornata di Premier League la doppietta di Vardy vale il 2-0 contro il Liverpool. Non sono due gol normali, specialmente il primo: tiro straordinario da 25 metri, una rete alla "Ibrahimovic" con una conclusione potente e precisa che scavalca Mignolet. Il secondo gol invece ricorda "Pippo Inzaghi": Vardy si precipita su un pallone vagante in area e la mette dentro. Vardy non ha ancora vinto quanto Ibrahimovic e Inzaghi, ma la strada per l'attaccante inglese è davvero spianata (anche in Nazionale, con Hodgson che si è rifatto gli occhi guardando dal vivo le sue prodezze contro il Liverpool).  Il Leicester resta in testa e mantiene i tre punti di vantaggio sul Manchester City, che vince 1-0 sul campo del Sunderland con un gol di Aguero. Il prossimo turno vedrà le due squadre in testa alla Premier confrontarsi per una sfida che può rivelarsi decisiva: City-Leicester a Manchester, Aguero contro Vardy, un match che si preannuncia stupendo.


Valanga United sullo Stoke - Giornata positiva per il Manchester United, che travolge 3-0 lo Stoke City e "rosicchia" due punti all'Arsenal. Wenger non va oltre lo 0-0 contro il Southampton. Arsenal al terzo posto a quota 45 punti insieme al Tottenham, che stende 3-0 il Norwich. Il West Ham batte 2-0 l'Aston Villa ultimo in classifica, il Crystal Palace crolla 1-2 in casa contro il Bournemouth. Sfuma al 91' il secondo successo consecutivo per lo Swansea di Guidolin, che pareggia 1-1 sul campo del West Bromwich (Paloschi esordisce entrando al 47' con la maglia numero 9).