L'Iran potrebbe ritirare le proprie squadre dalla Champions asiatica in caso di partite contro contro club arabi a causa della controversia diplomatica che divide i due paesi. Secondo l'agenzia di stampa Reuters, la Confederazione calcistica asiatica sta valutando di far giocare le partite tra formazioni saudite e iraniane in territorio neutro a seguito di denunce da tutte e quattro le squadre saudite. Gli iraniani ipotizzano anche uno sciopero.

"Spero venga trovata una soluzione, ma stiamo considerando di abbandonare la Champions League se si profila l’ipotesi di giocare su  un campo neutro ", fa sapere il team manager della federazione iraniana Sepahan Rassol Khorvash. L' AFC prenderà una decisione a marzo.