Il comitato etico della Fifa ha aperto un procedimento formale sull'assegnazione della Coppa del Mondo 2006: sotto indagine anche Franz Beckenbauer, all'epoca presidente del comitato organizzatore, e altri 5 dirigenti, tra i quali anche l'ex presidente della Federcalcio tedesca Wolfgang Niersbach. Kaiser Franz e tre dirigenti sono sospettati di irregolarità per assicurarsi l'organizzazione della rassegna iridata, quando la Germania superò il Sudafrica per appena un voto (12-11). Niersbach e un altro funzionario sono invece sotto inchiesta per "possibile mancata segnalazione".