FOTO - La Nazionale dice no alla 'ndrangheta, l'Italia si allena a Rizziconi - La prima volta non si scorda mai, Balotelli segna e bacia la maglia - La Nazionale dell'era Prandelli - Sulle tracce di Prandelli: la fotostoria del ct azzurro

VIDEO - Unità d'Italia, i 150 anni di sport

Marcello Lippi punta a partecipare ai Mondiali 2014 sulla panchina di una Nazionale, mentre ha rinunciato definitivamente all'idea di tornare alla guida di un club. L'ex ct azzurro, intervenendo al convegno "Aspire4Sport" a Doha, ha ribadito quindi di ritenere ormai concluso l' anno sabbatico cominciato dopo la poco felice esperienza con gli Azzurri ai Mondiali in Sudafrica. "In ogni lavoro ci sono alti e bassi - ha detto Lippi - e io sono stato fortunato ad avere molte soddisfazioni. Certo l'ultima esperienza non è stata un successo e mi sono preso un anno per staccare la spina. Ora voglio ricominciare a fare il mio lavoro, ma non voglio farlo in un club". "Quello che cerco - ha proseguito Lippi - è un'altra esperienza con una Nazionale. Vorrei costruire un team per partecipare ad un'altra coppa del mondo, nel 2014 in Brasile".

Il tecnico viareggino ha anche ricordato di avere avuto una possibilità di tornare alla Juventus pochi anni fa, poi non concretizzata. "Oggi i bianconeri hanno un grande tecnico e non hanno certo bisogno di me. Certo, con il club torinese c'è un rapporto tale che se avessero bisogno di me sarei disponibile. In ogni caso, spero che non avvenga, perché questo significherebbe che la Juventus è in cattive acque".

Qual è la panchina adatta per Marcello Lippi? Discutine nel nostro forum