DOSSIER: Errori ed orrori arbitrali in Serie A

FOTO: L'album della Serie A

PARMA-JUVENTUS 0-0
Guarda la cronaca


ATALANTA-GENOA 1-0

78' Marilungo
Guarda la cronaca


Dal bianco della neve a quello delle reti del Tardini. Anche se l'umore è nero: un fallo su Pirlo, in area di rigore, non fischiato da Mazzoleni durante il recupero, fa scattare la rabbia bianconera. Sta di fatto che la Juventus non passa a Parma, e spreca l'opportunità di portarsi davanti al Milan: ora è soltanto uno il punto di distacco dai rossoneri, ma la squadra di Conte ha ancora il bonus del recupero con il Bologna. Chi non si lascia sfuggire l'occasione è l'Atalanta. Il Genoa è ancora molle e inconsistente, Marilungo nella ripresa castiga Frey e inguaia Marino.

La Juve si è presentata a Parma con il 3-5-2 ormai collaudato, che è andato a cozzare con l'identico schieramento proposto da Donadoni. Nel primo tempo il Parma ha difeso con ordine, senza mettere fuori la testa, mentre nella ripresa Giovinco ha provato a pungere Buffon con qualche accelerazione. Conte si è affidato a Vucinic: il montenegrino ha mostrato buoni propositi e scarsa efficacia. Come spesso gli capita. Matri ha sbattuto contro Pavarini, eroe gialloblù che ha detto no con un prodigio, nel finale, a Giaccherini. Proprio l'ex esterno del Cesena è stata una delle mosse provate da Conte per dare alla Juve una marcia in più in una ripresa davvero piatta. Ci ha provato inserendo anche Quagliarella, che non ha però avuto palloni buoni. La rabbia bianconera arriva però nel finale per un rigore non fischiato ai danni di Pirlo. Il calcio ai danni dell'ex rossonero sembra netto. Si è scatenata anche una rissa, in cui i giocatori del Parma rivendicavano una spinta ai danni di Giovinco, per la verità piuttosto veniale.

Successo importante per l'Atalanta di Colantuono che ha dominato la sfida con il Genoa, trovando la rete però solo al 78'. I rossoblù hanno dimostrato di essere in un momento di grandissima difficoltà, dopo la pesante batosta di Catania. Marino avrà molto da lavorare. Se gli verrà concesso ancora tempo: il Genoa, in trasferta, non è al momento presentabile. Gabbiadini e Denis hanno mostrato una buona intesa. Il 'tanque' ha sfiorato il gol, ha protestato a lungo per un rigore e ha colpito una traversa. La partita l'ha risolta però Marilungo, entrato a match in corso, con un sinistro che ha piegato Frey e ha affossato ancora di più il Genoa.