Guarda la cronaca dei match


E ora l'Udinese vede molto da vicino la conquista del terzo posto. Il successo contro il Genoa (ridotto in 9) non era scontato ma la sorpresa è arrivata dal Dall'Ara dove un Napoli irriconoscibile ha incassato un 2-0 dai rossoblù nell'ultima di Di Vaio davanti al suo pubblico. La Lazio, sorniona, ha espugnato Bergamo con Kozak e Cana alimentando ancora qualche residua speranza Champions.

LA CORSA SCUDETTO
Juventus 78 pt - prossimi incontri: CAGLIARI - Atalanta
Milan 77 pt - prossimi incontri: INTER - Novara

LA CORSA ALL'EUROPA:
Udinese 61 pt – prossimo incontro: CATANIA
Lazio 59 pt – prossimo incontro: Inter
Napoli 58 pt – prossimi incontro: Siena
Inter 55 pt – prossimi incontri: Milan, LAZIO
Parma 53 pt - prossimo incontro: Bologna
Roma 52 pt – prossimo incontro: CESENA (per i giallorossi solo una possibilità per l'Europa League; vantaggio sull'Inter negli scontri diretti)

RETROCESSIONE, LA CLASSIFICA AVULSA:
Genoa 39 pt
Lecce 36 pt
- Lecce salvo se salentini e Genoa chiudono la stagione a pari punti. Con la parità negli scontri diretti e nella differenza reti, diventa decisiva la differenza reti totale del campionato: Lecce in vantaggio a -14, Genoa a -21. 
- Nel prossimo turno il Lecce affronterà il Chievo al Bentegodi di Verona: gialloblù già salvi (45 pt).
- Nel prossimo turno il Genoa affronterà il Palermo (sede ancora da stabilire).

La squadra di Mazzarri, dunque, non ha retto la pressione e anche fisicamente è apparsa in difficoltà. Un Bologna senza assilli ha ottenuto un 2-0 (Diamanti-Rubin) che nobilita la sua classifica. Il nervosismo, al Dall'Ara, si è scatenato nel finale quando Morleo e Dzemaili sono finiti anzitempo negli spogliatoi. E al Friuli l'Udinese, agevolata dalle decisioni dell'arbitro Tagliavento, ha approfittato della doppia inferiorità numerica di un Genoa che si giocherà la salvezza nell'ultima di campionato. Di Natale, come Giovinco nell'anticipo di mezzoggiorno in cui il Parma ha battuto il Siena con un euro-gol della "formica atomica" oltre alla singola di Floccari, ha mandato segnali inequivocabili a Prandelli. Non mollano la presa, invece, i ragazzi di Reja che sono riusciti a vincere 2-0 contro l'Atalanta restando in scia dei bianconeri friulani. Prima della passerella di San Siro, nell'ultima di campionato, il Novara ha salutato la serie A davanti al pubblico del Piola con un rotondo 3-0 sul Cesena. Thrilling, invece, la chiusura del Palermo al Barbera nel 4-4 con il Chievo. Standing ovation per Miccoli, autore di una tripletta.