"Complimenti per il 28.mo scudetto, dopo nove anni siete di nuovo i migliori della serie A: bravi". Con una lettera ad Andrea Agnelli, della quale l'Ansa ha intercettato il contenuto, il presidente della Fifa Joseph Blatter si è congratulato con la Juventus per il titolo di campione d'Italia appena conquistato.

"E' con mio grande piacere porgerLe le congratulazioni - è scritto nella lettera di Blatter, nella quale non si fa alcun riferimento alle rivendicazioni bianconere sui due scudetti revocati e sul diritto ad esibire la terza stella, ma si insiste sul numero 28 e sugli anni che sono trascorsi dall'ultimo titolo riconosciuto dalla Figc - per la vittoria del 28.mo titolo di campione d'Italia".

"Domenica scorsa, a seguito di una grande prestazione - prosegue la lettera del n. 1 della Fifa al presidente bianconero - la squadra dei record Juve è riuscita ad aggiudicarsi il 28/o scudetto. Un grande risultato che, a ragione, ha subito scatenato gioia ed euforia. Perché, dopo nove anni, la Juve si è nuovamente aggiudicata il titolo di miglior squadra italiana di serie A". "Per questo risultato storico - conclude Blatter - porgo i miei complimenti alla presidenza, a tutti i giocatori, agli allenatori, allo staff di supporto e al management. Auguro a tutti tanto successo e ogni bene! Cordiali saluti, bravissimo!".

Zeman mette il dito nella piaga -
"Se gli juventini si sentono così, io ne scriverei magari 22, 23. Però ognuno è libero di fare quello che vuole". E' il pensiero del tecnico del Pescara, Zdenek Zeman, espresso al termine della conferenza stampa, sulla rivendicazione di 30 scudetti da parte della Juventus. "Credo che ognuno possa fare quello che vuole. Io pure - ha aggiunto il tecnico in passato protagonista di roventi polemiche coi bianconeri - posso mettermi due stelline...".