"E' un giorno incredibilmente bello con un filo di tristezza. Abbiamo vinto, ho festeggiato con i miei compagni davanti ai miei compagni. Non posso che essere fiero e orgoglioso". Alessandro Del Piero ha salutato la Juventus andando a segno nell'ultimo match con la maglia bianconera in campionato. "E' chiaro che c'è tristezza in me, ma passerà perchè devo preparare la finale di Coppa Italia. Quello che ho visto negli occhi della gente mi resterà per sempre. Ci tengo a ringraziare i tifosi, quello che ho visto va oltre ogni cosa", dice Del Piero, ai microfoni di Sky Sport, dopo la gara che la Vecchia Signora ha vinto 3-1 contro l'Atalanta. Del Piero non ha intenzione di ritirarsi e, salvo sorprese, continuerà a giocare altrove. "Sono nato per giocare a calcio e sto bene. Ho tutta la vita per fare il dirigente, sempre che  lo faccia...", dice. "Un futuro in Premier League? In Inghilterra si vive il calcio in maniera fantastica, l'ho sempre detto. Sono 19 anni che non mi occupo di trasferimenti, sono un po' fuori dal giro".

Conte: "Campionato da leggenda" - "Oggi l'obiettivo era di rimanere imbattuti e festeggiare con i nostri tifosi. Ci siamo riusciti e non era mai successo nel campionato a 20 squadre". Queste le parole di Antonio Conte, che aggiunge: "E' un campionato da leggenda perchè in futuro qualcun altro potrà al massimo eguagliare quello che abbiamo fatto noi. Nessuno ci ha mai regalato nulla e questo è motivo di grande orgoglio". E' stata anche l'ultima partita allo Juventus Stadium di Alessandro Del Piero. "Del Piero ha risposto ancora una volta da campione - ha detto Conte -, ma gli ho detto che la stagione non è finita, gli toccherà essere ancora una volta determinante domenica, nella finale di Coppa Italia, contro il Napoli. Ci affideremo ancora una volta alla sua immensa classe".

Agnelli: "Del Piero sarà sempre il nostro capitano" -
"E' stato un anno eccezionale, con grandissimo orgoglio non abbiamo perso l'abitudine di vincere perchè siamo campioni d'Italia". Lo ha detto Andrea Agnelli al centro del campo, salutando il pubblico al termine di Juve-Atalanta. "Grazie a voi tifosi,ci siete stati vicini, avete avuto fiducia in noi in questi due anni - ha aggiunto il presidente bianconero -. Grazie a tutti i miei collaboratori, a tutti i dipendenti del club. Grazie a John (Elkann, ndr), grazie a Del Piero che sempre sarà il nostro capitano. "A Gigi (Buffon, ndr), il nostro capitano in campo - ha proseguito Andrea Agnelli aggiungendo altri ringraziamenti. Grazie alla mia famiglia cui ho sottratto del tempo, un grazie ai milioni di tifosi della Juve in Italia e nel mondo. E adesso a Roma, fino alla fine".

John Elkann: "Del Piero? Il miglior finale è vincere la Coppa" -
Non c'è modo migliore per chiudere con la Juventus che farlo vincendo anche la Coppa Italia dopo avere riconquistato lo scudetto. E' il messaggio che John Elkann, intervistato da Sky, ha mandato a Del Piero, che tanti tifosi bianconeri vorrebbero ancora. "Conoscendo Alex - ha detto il presidente di Exor - penso che il finale migliore per lui sia proprio quello di vincere anche domenica prossima". Nessuno spazio quindi per un ripensamento: "Tutti i grandi campioni sanno quale è il momento in cui ci si ferma". "Lo si vede anche in tanti altri sport - ha aggiunto John Elkann - lo stesso esempio di Schumacher lo dimostra, perchè non si può dire che il suo sia stato un grande ritorno". "Da tifoso e da grande estimatore di Alex - ha concluso il presidente di Exor - spero che lui dia alla Juventus anche la Coppa. Alex Del Piero è un grandissimo giocatore della Juventus, come lo sono stati Boniperti e Platini e, sapendo quanto lui ci tiene a chiudere bene questa stagione, proprio domenica prossima è il grande momento (per il finale miglire, ndr)".