Il Nuovo Campobasso dovrà pagare una multa di 10 mila euro. Lo ha deciso il giudice sportivo della Lega Professionisti. Il comportamento offensivo e minaccioso nei confronti dell'arbitro tenuto dal pubblico in occasione della partita contro l'Arzanese del 13 gennaio scorso, terminata 2 a 2, "veniva assunto anche dallo speaker dello stadio, a mezzo dell'altoparlante, con evidente aggravamento della responsabilità della società".

In realtà l'autore delle ingiurie partite dal microfono della sala-speaker è stato il presidente del club Ferruccio Capone che, infuriato per le decisioni del direttore di gara (tra cui un'espulsione a Di Vicino), ha pesantemente insultato l'arbitro Gioviani di Grosseto. Nel referto si spiega poi che i sostenitori della squadra molisana "reiteravano offese e minacce all'arbitro" anche nel momento in cui questo lasciava lo stadio "scortato dalle forze dell'ordine".

IL VIDEO: A 3'10" IL FATTO INCRIMINATO