"Per noi tutte le gare sono come delle finalissime. Il Milan? Sta facendo bene ma non lo guardiamo, così come non guardiamo la Juve. Errori arbitrali a favore dei rossoneri? Io non ne parlo, dovreste urlarlo voi", così Walter Mazzarri alla vigilia del match che vedrà il Napoli opposto al Chievo domani pomeriggio al Bentegodi. Il tecnico azzurro aggiunge: "Noi in crisi? In trasferta abbiamo la media di due punti a partita e rispetto all'anno scorso stiamo andando molto meglio. I numeri dicono questo, e il fatto che le grandi stiano lì a rincorrerci rende il senso di quanto stiamo facendo. Cavani? Si sta esprimendo bene, gli manca solo il gol ma alla fine non è importante chi segna. Domani ad esempio può anche far gol De Sanctis, sarebbe uguale, la speranza è che gli episodi girino a favore".

Poi la formazione: "Davanti sarà staffetta tra Pandev e Insigne, ma ci sarà una novità in un altro ruolo". Possibile si tratti di Armero. Meno probabile Grava. Quindi la tensione: "Per molta stampa sono io il freno del Napoli" ha sibilato un Mazzarri che si è rifiutato di rispondere a una domanda di un cronista commentando: "Tanto dite sempre il contrario, vedo stravolto il senso della realta'". Infine, sull'incendio di Città della Scienza: "Serve subito ricostruire e far passare questo bruttissimo momento".