Vincere il derby per cambiare finalmente marcia. Eder è rientrato dal Brasile, dove ha trascorso le festività natalizie insieme alla famiglia senza smettere di lavorare con un personal trainer, e punta la gara col Genoa di martedì con cui si aprirà il 2016 della Sampdoria. "E' un anno importante - le parole dell'attaccante brasiliano alla tv del club - L'anno scorso abbiamo fatto un grande campionato, quest'anno siamo partiti bene ma poi abbiamo avuto qualche difficoltà. Adesso, però, stiamo riprendendo il cammino giusto, la squadra si sta riprendendo, stiamo lavorando bene e siamo sulla strada giusta per fare un grande campionato".

Risolti i problemi fisici che lo hanno condizionato nelle scorse settimane ("ma non posso lamentarmi, negli ultimi due anni ho avuto pochi infortuni, ora mi sento bene"), Eder scalda il motore in vista del derby dove la Samp è chiamata a confermare i progressi visti nelle ultime uscite. "Quando cambia lo staff tecnico ci si mette un po' di più per capire i nuovi metodi di lavoro - spiega - ma siamo in ripresa, la squadra sta lavorando bene, abbiamo fatto bene nelle ultime partite e ora abbiamo una gara particolare, diversa da tutte le altre, che può cambiare la stagione".

L'importante è arrivare "tranquilli, con la giusta pressione, altrimenti si rischia di arrivare scarichi alla partita. Siamo consapevoli che sarà una gara tosta e cercheremo di vincere come sempre".