Sinisa Mihajlovic festeggia nel migliore dei modi il capodanno serbo: vittoria sul Carpi in Coppa Italia e qualificazione in semifinale. Ma il passaggio del turno, secondo il tecnico rossonero, non fermerà le voci sulla sua panchina: "Dalla terza partita di campionato si dice che se perdo vengo esonerato. Visto com'è l'ambiente, so che andrà avanti così fino a fine campionato. Ma non mi interessa, vado avanti a testa alta con fiducia in quella squadra e nella squadra?. Anche perché Mihajlovic è convinto che il suo Milan avesse meritato di più di quanto raccolto nelle ultime tre partite: "Abbiamo creato tanto e con sei-sette punti in più e semifinale di coppa nessuno poteva dire nulla. Non possiamo però attaccarci alla fortuna. Dobbiamo migliorare sotto porta".

Luiz Adriano in partenza, torna El Shaa? - Intanto però il Milan dovrà fare a meno di un attaccante: Luiz Adriano è stato venduto ad un club cinese. Un'operazione che non preoccupa l'allenatore: "L'ho saputo due giorni fa e ieri si è fatto tutto. La società ha fatto bene, lo hanno preso con 7-8 milioni e venduto a 14 milioni. Ho un attaccante in meno, ma tornano Balotelli e Menez e con rosa al completo possiamo puntare al terzo posto".
Del possibile ritorno di El Shaarawy non vuole ancora parlare e per ora si gode la rabona di Bacca che ha sbloccato la gara: "E' stata una giocata rischiosa. Ma se ogni volta che la fa segna, spero ne faccia tante".