"Non abbiamo fatto benissimo, anche se ci abbiamo provato e creato opportunità che poi non abbiamo sfruttato: è un risultato difficile da accettare, ma ci sono cose da salvare, come il grande impegno e il dispiacere della squadra al rientro negli spogliatoi. Dobbiamo lavorare". Luciano Spalletti, che ha cominciato la sua seconda avventura in panchina della Roma con un pari, guarda il bicchiere mezzo pieno: salvando il salvabile.

 

Caso Dzeko - "Quando, in grandi club si passano momenti di difficoltà, questi vengono amplificati – ha aggiunto Spalletti -: abbiamo la possibilità di aiutarlo. Problemi difensivi? Abbiamo subito tre o quattro ripartenze e queste erano le situazioni che volevo non si verificassero. Dobbiamo lavorare abbastanza, saper usare atteggiamenti diversi. L'aspetto fisico? Se fossimo riusciti a far valere la differenza tecnica, avremmo azzerato anche un eventuale divario fisico". Su Castan: “Pensavo che questa partita l’avrebbe rilanciato - ha spiegato Spalletti – la fiducia ritorna solo giocando. Dobbiamo fare meglio anche in mezzo al campo, migliorare nel fraseggio”.

 

Pjanic: "E’ una questione di fiducia" - A fine gara anche Miralem Pjanic dice la sua: "E' solo una questione di fiducia: siamo entrati in una spirale negativa e dobbiamo lavorare assieme per uscirne. Mi sono trovato bene nel nuovo ruolo - e cercherò di fare sempre il massimo di quello che mi chiede il mister. Gli automatismi tra noi e l'attacco possono ancora migliorare, ma già oggi mi sono trovato bene. Certo, possiamo fare meglio". E domenica prossima c'è Juve-Roma: "Sarà una partita complicata, contro un avversario in fiducia e che non a caso ha vinto 4 scudetti di fila - aggiunge -, prepareremo al meglio il match e faremo di tutto per vincere. Il momento di Dzeko? Questi periodi capitano, dove non riesci a dimostrare quello che vali: lui si impegna tanto, le occasioni se le crea, ma forse manca quel pizzico di fortuna. E' un grande attaccante e sono sicuro che tornerà presto a segnare”.

 

Florenzi:"Un passo falso" - "Loro hanno avuto un'occasione e hanno preso il palo, noi ne abbiamo avute tante. Abbiamo fatto un passo falso, volevamo portare l'entusiasmo a tutto l'ambiente. Da domani torneremo a lavorare". Alessandro Florenzi analizza così la prestazione della Roma, che all'Olimpico non è andata oltre l'1-1 contro il Verona. "Cosa ha portato di nuovo Spalletti? Ci ha trasmesso le sue idee di gioco che noi dobbiamo cercare di mettere in campo, è un mister molto preparato, in settimana ci sarà ancora più tempo per capire i suoi concetti". Sul momento di Dzeko: “Quando si dà il 110 % non c’è niente da recriminare”.