Chi non dà il massimo contro l'Alessandria non giocherà contro l'Inter. È chiaro l'avvertimento di Sinisa Mihajlovic ai suoi calciatori, ribadito più volte alla vigilia della semifinale di Coppa Italia contro i piemontesi che militano. "Metterò in campo una squadra competitiva, offensiva, per vincere. Se mi accorgo che qualcuno si sta risparmiando o pensa alla partita successiva, domenica non giocherà il derby, questo è sicuro".

Balo verso la panchina
– Non è detto che in Coppa Italia ci sarà spazio per Balotelli, come specifica lo stesso Mihajlovic: "Mario e Boateng hanno bisogno di giocare, ma non hanno 90 minuti nelle gambe. Devono scendere in campo il più possibile, ma devono anche meritarselo. Non ho ancora deciso chi giocherà. Sicuramente ci sarà qualche cambio perché c’è qualche calciatore acciaccato, mentre altri non tengono il ritmo di tre partite in una settimana, ma sarà comunque una squadra per vincere. Per noi l'Alessandria vale una squadra di Serie A".

I convocati: non c'è Bonaventura - Sono 23 i convocati di Sinisa Mihajlovic per l'incontro che si giocherà all'Olimpico di Torino, nettamente più grande e più adeguato del Moccagatta per una semifinale di Coppa Italia. Come ha chiarito in conferenza stampa Mihajlovic, sottovalutare l'Alessandria sarebbe un gravissimo, per questo, vista anche l'importante posta in gioco, l'allenatore serbo ha convocato tutti i giocatori a disposizione. Oltre ai lungodegenti Ely e Menez, saranno out anche Diego Lopez, Alex, Mexes e Bonaventura.
Ecco la lista completa: Abbiati, Donnarumma, Livieri, Abate, Antonelli, Calabria, De Sciglio, Romagnoli, Simic, Zapata, Bertolacci, De Jong, Josè Mauri, Kucka, Montolivo, Nocerino, Poli, Bacca, Balotelli, Boateng, Honda, Luiz Adriano, Niang.