L'incubo derby non finisce per Roberto Mancini: il giudice sportivo, Giampaolo Tosel, lo ha squalificato per una giornata per "espressione ingiuriosa agli arbitri". All'allenatore nerazzurro è stata comminata anche un'ammenda di 5000 euro. A Mancini è stato contestato dal giudice anche "un epiteto ingiurioso al quarto uomo e un gestaccio al pubblico".

Il mea culpa - "Mi scuso per un gesto di rabbia che non avrei dovuto fare!". E' il mea culpa dell'allenatore dell'Inter, Roberto Mancini, che su twitter è tornato così sul gesto del dito medio mostrato domenica sera ai tifosi del Milan mentre usciva dal campo dopo l'espulsione nel derby perso dai nerazzurri 3-0.


Il fermo immagine sfocato delle riprese televisive col gestaccio del Mancio al 5' del secondo tempo del derby, poco prima di imboccare il tunnel verso gli spogliatoi di San Siro, è ovviamente subito girato su Twitter. Scatenando le polemiche dei tifosi, che accusano Mancini di incoerenza dopo le polemiche con Sarri in Coppa Italia.

 

La delusione del Mancio