Il secondo posto sta stretto alla Juventus: a sottolinearlo è Paul Pogba, in un'intervista esclusiva a Sky Sport. "Dobbiamo prendere le partite una per volta, ma per noi non essere primi è come uno schiaffo" ammette il centrocampista francese di Allegri, "Quello che conta però è la fine del campionato. Oggi non siamo primi, ma proveremo ad esserlo alla fine. All'inizio non c'eravamo con la testa, mai non ho mai pensato che la Juventus fosse morta". "Per tornare al livello che meritiamo e che stiamo esprimendo abbiamo dovuto usare la testa", prosegue Pogba, "Ora siamo tornati la Juve che tutti conoscono".