CHIEVO-SASSUOLO 1-1
29' rig. Birsa (C), 30' Sansone (S)

Il tabellino - Le pagelle

L'undicesimo pareggio in campionato del Sassuolo conferma la squadra di Eusebio Di Francesco all'ottavo posto in classifica. L'1-1 maturato a Verona, stesso risultato dell'andata, va bene al Chievo, che si porta a quota 31 punti, ma soprattutto ai neroverdi che approfittano della sconfitta dell'Empoli contro il Frosinone e staccano i toscani di un punto.
La partita si sblocca quando un fallo in area di Peluso su Rigoni viene punito con un calcio di rigore: dal dischetto Birsa spiazza Consigli e trova il quinto gol stagionale. Il vantaggio dei padroni di casa dura solo un minuto, interrotto da un capolavoro di Sansone. Un gol alla Del Piero che non lascia scampo a Bizzarri. 
Poco dopo Floro Flores, fresco ex della gara, è costretto ad abbandonare il campo per infortunio: al suo posto entra Mpoku, che dà dinamismo all'attacco del Chievo ma non punge. Dall'altra parte Di Francesco prova il colpaccio inserendo prima Trotta e poi Defrel, ma al triplice fischio il risultato è fisso sull'1-1. Sassuolo a un solo punto dalla Lazio, Chievo a +9 dalla zona retrocessione. 

EMPOLI-FROSINONE 1-2
17' e 73' su rig. D. Ciofani (F), 60' Maccarone (E)

Il tabellino - Le pagelle

Il grande sabato di Juve-Napoli inizia con la sfida tra un Empoli in piena zona tranquillità e il Frosinone in cerca di una disperata salvezza. La squadra di Stellone deve fare i conti sulle genovesi, che classifica alla mano sono le prede più raggiungibili, ma la trasferta del Castellani è tutt'altro che agevole.
Giampaolo non vuole fare sconti: reduce da due pareggi contro Udinese e Atalanta (e nell'1-1 con i friulani brucia il rigore fallito da Saponara), trova un Frosinone che prima della sconfitta con la Juve - che non fa testo - aveva battuto a sorpresa il Bologna.
E' quel Frosinone che scende in campo ad Empoli: una squadra determinata e vogliosa di tre punti che possano tenere vive le speranze di salvezza. Il primo a farsi carico di questo proposito è Daniel Ciofani, che al 17' sblocca il risultato trasformando in gol un cross di Pavlovic: l'attaccante di Stellone, che non aveva ancora segnato in trasferta, sceglie di schiacciare di testa, soluzione che non dà scampo a Skorupski.
La reazione dei padroni di casa è timida e fino all'intervallo il risultato resta invariato. Al quarto d'ora della ripresa un'invenzione di Saponara libera Maccarone, che è lucidissimo nella conclusione a rete che vale l'1-1. Big Mac raggiunge così il decimo gol e per il quarto anno di fila va in doppia cifra con la maglia dell'Empoli.
Pareggio vanificato da un'ingenuità di Mario Rui, che con un colpo di anca atterra Dionisi in area: Di Bello non esita nell'indicare il dischetto. Rigore trasformato da Daniel Ciofani che realizza la sua doppietta e trova il settimo centro stagionale. Per lui, che all'intervallo ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport di essersi auto-schierato al fantacalcio, arriva anche un +6.
Al 90' Maccarone ha la palla del 2-2 ma la sua conclusione attraversa l'area piccola terminando a lato. Nei 5' di recupero il risultato non cambia: vittoria pesantissima per Stellone, che raggiunge quota 22 punti e "vede" Samp e Genoa, rispettivamente a 24 e 25 (entrambe con una partita ancora da giocare).
L'Empoli resta fermo a 34, abbandonando le speranze di un sesto posto che prima della pesante sconfitta di Napoli (5-1, a cui sono seguiti due pareggi e questa sconfitta) sembrava abbordabile, in virtù del bel gioco espresso e di uno stato di forma che adesso è svanito.